Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Zanzare estate 2012, in arrivo la zanzara coreana

Per quest'estate previsto l'arrivo della zanzara coreana

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

29 Maggio 2012

zanzare estate 2012, in arrivo la zanzara coreanaÈ in arrivo l’ estate e con essa le tanto odiate zanzare.

A Roma si stanno già preparando per combattere contro le temute zanzare tigri, “residenti” nel bel Paese ormai dal 1990, tanto da essersi adattate perfettamente al nostro clima.

Come lo scorso anno, l’ Ama e l’ Istituto Superiore di Sanità hanno dato il via al piano di disinfestazione mirata, che prevede una sorta di bonifica di oltre 350mila tombini sparsi per la capitale, operazione che è risultata già vincente nello scorso anno facendo registrare un calo nella “presenza” di questo insetto pari al 40%.

zanzaraPurtroppo però sono in arrivo anche cattive notizie. Infatti, oltre alla zanzara tigre, quest’ anno è previsto l’ arrivo della zanzara coreana (Aedes Koreicus), molto più piccola della prima ma allo stesso tempo pericolosa.

Avvistata già nel 2011 da alcuni operatori dell’ Asl 2 di Belluno, questo insetto colpisce preferibilmente di giorno e può divenire portatore di malattie quali l’ encefalite giapponese e la filariosi (malattia parassitaria fino ad oggi ritenuta prerogativa del cane).

zanzareLa “presentazione” della zanzara coreana è avvenuta a Milano, nel corso di un incontro realizzato dall’ Associazione nazionale delle imprese di disinfestazione (Anid). Ad illustrare il problema è stata l’ entomologa dell’università degli Studi di Milano Sara Savoldelli:

“Nel 2011 nel corso di una campagna di monitoraggio della zanzara tigre, è stata segnalata la presenza della zanzara coreana nella provincia di Belluno …… La zanzara coreana è meno aggressiva, ma si adatta meglio ai climi freddi del Nord Europa …….  Come la zanzara tigre, anche l’Aedes Koreicus sfrutta piccole raccolte d’acqua stagnante per deporre le uova. Come tutte le zanzare è vettore di malattie. Questa specie può trasmettere il virus dell’encefalite giapponese e la filariosi del cane”.

Al momento non esistono dei veri e propri rimedi definitivi contro questi insetti, a parte le solite raccomandazioni e precauzione da adottare nel tentativo di ridurre al minimo le punture.

Leggi anche

Seguici