Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Visto che Sfida, il concorso di Calvé e Knorr

Federica Federico

di Federica Federico

12 Giugno 2012

concorso di cucina

Una donna mamma sa che la cucina può essere il centro ed il cuore della casa.

Sebbene cucinare rappresenti certamente un’esigenza e finanche un dovere a cui la donna deve adempire, i fornelli possono acquisire un valore personale e particolare del tutto svincolato da ogni senso del dovere: possono divenire il luogo in cui una donna si rilassa, si esprime e libera la propria creatività. Una volta si cucinava ”in solitudine”, all’interno della propria casa e solo per i propri cari.

Oggi internet ha rivoluzionato anche l’intimità del focolare e le mamme che amano la cucina trovano in rete molti luoghi per condividere segreti, passioni e trucchi. A volte nei blog si animano vere e proprie comunità di appassionate cuoche casalinghe. Molte sono le donne che nei siti di cucina esprimono la loro fantasia, svelano la propria Arte e fanno nuove esperienze culinarie.

Tu hai mai messo in gioco le tue capacità tra i fornelli? Oggi potresti farlo grazie al concorso visto che sfida!

ricette

Visto che Sfida! è una competizione tra cuoche provette, le concorrenti si misureranno con Sara Salerno foodblogger di Un Tocco di Zenzero.

Per partecipare basta accedere alla sezione contest del sito Visto che buono! e inviare la propria candidatura tramite l’apposito form di registrazione. Si concorre con una ricetta personale che dovrà essere registrata entro il 30 di giugno.

Tu che ingrediente scegli per vincere la sfida? Io punterei sui carciofi e proporrei una versione di carciofi ripieni molto “essenziale” e quasi completamente incentrata sui dettagli … quelli delicatissimi e unici che fanno grande la cucina: qualità, freschezza e particolarità.

Per questa ricetta occorrono infatti carciofi freschissimi e di ottima qualità, formaggio parmigiano reggiano, olio extravergine di oliva, sale, pepe (se piace), pan grattato e una buona caciotta.

Il mio segreto è la caciotta di Bufala … che è il particolare che fa la differenza.

Ecco come si preparano i miei carciofi:

  • i carciofi vanno puliti privati delle foglie superficiali, tagliati e svuotati all’interno.
  • Sciogliete un pugno di farina in mezzo litro d’acqua e ponete il liquido in una ciotola. Immergendo i carciofi puliti nel contenitore d’acqua eviterete che si anneriscano.

ricette carciofi

Per evitare che i carciofi si scuriscano c’è chi adopera l’accorgimento dell’ acqua e limone, personalmente non lo amo perché ho la sensazione che malgrado il risciacquo il sapore acidulo del limone permei sempre il carciofo e rimanga poi nelle preparazioni.

  • Una volta puliti i carciofi vanno immersi in acqua fredda e posti sul fuoco. Fateli cuocere a fiamma lenta e lasciateli ammorbidire nell’ acqua bollente, sollevate i carciofi solo 34 minuti dopo l’inizio della bollitura.
  • Sollevate i carciofi e lasciateli scolare, riempite l’interno con dei dadini di caciotta di Bufala, cospargete una teglia di olio, ponetevi i carciofi a testa in giù, irrorate d’olio e spolverizzate con pan grattato e parmigiano reggiano. Infornate a 180° per 20 minuti circa in forno ventilato.

Cosa si vince partecipando alla competizione? La ricetta ed il nome della vincitrice potranno comparire sulle confezioni di maionese Calvé o di Cuore di brodo Knorr.

In più, candidandoti al contest visto che sfida! guadagni 20 punti per scalare i livelli della community Visto che Bravi!, la community che ti permette di dimostrare al mondo che sei un vero cuoco completando 5 livelli di difficoltà da principiante a chef.

Per ulteriori informazioni puoi consultare il regolamento

Articolo sponsorizzato

Leggi anche

Seguici