Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Sara Tommasi sta male, non è scappata e non si è persa in autogril

Sara Tommasi - Lo sfogo della madre della soubrette: "Sara non si è mai persa, è con noi, sta male e segue una terapia farmacologica".

Federica Federico

di Federica Federico

03 Luglio 2012

sara tommasiSara Tommasi non ha preso parte ad una serata programmata e organizzata intorno al suo personaggio. È accaduto lo scorso 30 giugno, lo spettacolo fiorentino dedicato ad una Sara Tommasi versione “forte” non ha avuto luogo.

Perché la showgirl si è sottratta allo show?

Il manager Federico De Vincenzo ha raccontato che Sara sarebbe letteralmente fuggita mente si recavano proprio a Firenze per prendere parte esattamente a quell’evento. L’artista si sarebbe data alla fuga dall’autogrill di Lodi, lì avrebbe chiesto un passaggio ad un camionista dal quale si sarebbe fatta accompagnare sino ad una stazione di servizio vicino Parma.

sara tommasiLa mamma di Sara Tommasi, Cinzia Cascianelli, non ci sta e si oppone a questa ricostruzione dei fatti, che, dopo le voci sull’uso di cocaina durante le riprese del film hard, sembra rendere più grigio e triste un quadro già preoccupante e poco limpido.

Qui di seguito la dichiarazione della signora Cinzia:

In relazione all’incredibile racconto di Federico De Vincenzo circa il fatto che, mentre la conduceva a Firenze, mia figlia Sara, sarebbe fuggita a Lodi per ricomparire in un autogrill, preciso che le affermazioni di De Vincenzo sono totalmente inventate, perché Sara era con me ed il padre e Federico ne era perfettamente al corrente. Non ha fatto altro che tempestarla di telefonate, per spingerla, nonostante il suo stato di salute, ad andare allo spettacolo del 30 giugno a Firenze.

La dichiarazione della mamma di Sara più che una difesa pare una richiesta di rispettoso silenzio che lascia trasparire la preoccupazione di una mamma dinnanzi ad una figlia sola e forse in difficili condizioni di salute.

sara tommasiCerto non è cosa semplice chiedere il silenzio di un pubblico bramoso e curioso , sin ora spinto con ogni mezzo ad interessarsi al personaggio Tommasi.

Sara Tommasi oggi potrebbe rappresentare una donna vittima della moderna smania di successo. E d’altronde non è stata la sola “capace” di sfruttare ed esporre il proprio corpo come merce di scambio, volgendo lo sguardo solo ad un sicuro successo. Come lei già in tante hanno dimostrato quanto una donna possa sminuire la propria fisicità trovandosi costretta a usare la nudità come emblema unico di sé.

Cedere sotto il peso di se stessi è possibile, come è possibile scoprirsi diversi dall’apparenza incarnata ed esposta.

L’augurio è che le donne, tutte le donne, possano e sappiano pretendere un ruolo sociale, lavorativo, artistico e finanche televisivo più spostato sulle qualità personali, più vicino a valori morali saldi e complessivamente meno vulnerabile ed esposto a facili strumentalizzazioni.

Leggi anche

Seguici