Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Donna incinta uccisa e bruciata a Trapani: fermato il marito

Uccide la moglie incinta di nove mesi dopo averla costretta a convivere con la sua amante sotto lo stesso tetto

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

06 Luglio 2012

donna uccisaSalvatore Savelli, uomo di 39 anni, marito e padre di 3 bambini più uno in arrivo, aveva denunciato la scomparsa della propria moglie, Maria Anastasi, incinta di nove mesi, la notte tra il 4 e il 5 luglio scorso.

L’uomo, operaio in una segheria di marmo a Custonaci, interrogato dai carabinieri, aveva raccontato loro di aver visto la donna per l’ultima volta presso le campagne Erice a Trapani.

Recatosi in quel luogo con la moglie e i 3 figli adolescenti (un maschio di 13 anni e due femmine di 15 e 16 anni), avrebbe raccontato di essersi fermato e di esser sceso dalla macchina per permettere ai 3 ragazzi di espletare alcuni bisogni.

Al loro ritorno, non hanno più trovato né l’auto né la donna.

Tale racconto però non ha convinto gli inquirenti, che hanno preferito ascoltare anche i ragazzi, i quali hanno prontamente smentito il padre dicendo non solo di non esser mai usciti di casa quel giorno, ma che in compagnia dei genitori c’era un’altra donna, l’amante del papà.

donna uccisaDopo tale sconcertante affermazione, è emerso che l’uomo avrebbe costretto l’intera famiglia, alcuni mesi fa, ad una forzata convivenza con la sua amante, portandola a vivere in casa loro.

Il tutto è stato poi confermato dalla stessa amante di Savelli che, dopo il ritrovamento del corpo della Anastasi grazie alla segnalazione di un contadino, è stata interrogata dai carabinieri, confermando la versione dei ragazzi e fornendo alcune indicazioni sulla dinamica dell’omicidio.

Secondo un prima ricostruzione infatti, l’uomo avrebbe condotto la moglie tra le campagne del trapanese, dove, colpendola presumibilmente con un bastone, l’avrebbe tramortita dando successivamente fuoco al corpo esamine.

L’uomo è attualmente in stato di fermo con l’accusa di omicidio. Si dovrà invece attendere un paio di ore perché tale provvedimento sia convalidato dal gip di Trapani.

Leggi anche

Seguici