Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

UP: un bambino ed un anziano nonno in una fantastica avventura

Licia

di Mamma Licia

22 Settembre 2010

Carl Fredricksen è un tenero bimbo occhialuto con la passione per l’avventura. Il suo eroe è Charles Muntz, un esploratore che di ritorno dall’America del Sud ha portato con sé lo scheletro di un uccello misterioso che la scienza ufficiale ha però qualificato come falso. Muntz ha allora deciso di ripartire per dimostrare la sua onestà.

Ellie è una bambina dinamica e spiritata della stessa età di Carl che con lui condivide la passione per l’avventura e per l’esplorazione.

Ellie e Carl si incontrano per caso in una casa abbandonata e diroccata , e da lì inizia la loro magica avventura insieme.

Se a seguire il film è un adulto, nei primi venti  minuti corre il rischio di piangere. Accompagnati solamente dal suono di un pianoforte, si assiste al nascere della tenera e delicata storia d’amore tra Carl, un venditore di palloncini, e la giovane Ellie, che con lui condivide la passione per l’avventura. I due giovani esploratori cresceranno insieme, si sposeranno, sogneranno un bambino che però non potranno avere ed insieme invecchieranno fino a quando Ellie morirà, lasciando Carl nella solitudine e nel ricordo di quel sogno che avrebbero voluto realizzare  – la costruzione  di  una casa proprio vicino alle cascate Paradise citate da Muntz come luogo della sua scoperta – ma che i contrattempi della vita non hanno permesso loro di portare a termine.

Un giorno alla porta di Carl, ormai settantenne e troppo vecchio e acciaccato per realizzare i suoi sogni, bussa un giovane boyscout, Russell, che deve fare la sua buona azione. Carl trova una scusa per mandarlo via, ma sarà proprio con lui che realizzerà quel sogno, sempre rimandato, che lo ha tenuto legato al ricordo della sua amatissima Ellie e alla loro casa, unico baluardo che lo lega al suo passato, che adesso rischia di essere abbattuta. L’episodio della cassetta delle lettere spingerà Carl a rifiutare di finire la sua vita in una casa di riposo e a realizzare quel sogno tanto immaginato e sognato per anni con Ellie: trasferirsi in Sud America!

Ed ecco che la casa di Carl si solleva in cielo portata su da migliaia di palloncini colorati. In balia del vento e dei temporali, Carl raggiungerà il Sud America, ma non sarà solo, come lui aveva immaginato. Russell, infatti, non era andato via come aveva creduto Carl, ma era nel portico proprio quando la casa aveva cominciato ad alzarsi in volo.

Lo scorbutico vecchietto ed il simpatico e goffo boy scout iniziano così la loro inaspettata avventura, un viaggio in territori affascinanti ed inesplorati, tra cani che parlano grazie ad ingegnosi collari, un esploratore incattivito (Muntz, l’eroe del piccolo Carl) e un uccello, Kevin, di una specie mai conosciuta. Una storia che li unirà in un grande e commovente rapporto di stima e di amicizia.

Up non è solo un eccellente film d’animazione, è un film che con leggerezza e maturità, tra lacrime e sorrisi, affronta temi profondi come quello dell’invecchiare da soli, dei sogni non realizzati, della memoria viva di chi ci ha lasciati, del rapporto giovani/anziani.

Disney XD (canale 616) lo propone lunedì 27 settembre 2010 su Sky ai suoi piccoli e grandi telespettatori. Una grande anteprima da non perdere.

Leggi anche

Seguici