Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Yara Gambirasio: Mohamed Fikri ha un ruolo nella morte di Yara?

Yara Gambirasio inchiesta: rinvio archiviazione per Mohamed Fikri, al momento unico vero indagato nell’omicidio della ragazza

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

01 Agosto 2012

yara gambirasioMohamed Fikri può essere considerato ancora un soggetto chiave nell’inchiesta sulla morte della giovane Yara Gambirasio?

Yara, ragazza di soli 13 anni, scomparsa la sera del 26 novembre 2010 fu ritrovata cadavere tre mesi dopo, in un campo di Chignolo d’Isola.

Il pm Letizia Ruggieri, incaricata di dirigere le indagini, aveva chiesto l’archiviazione per l’extracomunitario, in quanto il Dna di quest’ultimo non combaciava con quello prelevato dalla sostanza organica ritrovata sugli slip della vittima.

Il gip Ezia Maccora però ha rifiutato la suddetta richiesta, accogliendo così l’ipotesi di inquinamento delle prove avanzata da Giorgio Portera, consulente della famiglia Gambirasio.

I Gambirasio per il tramite del legale, infatti, avrebbero  chiesto ulteriori chiarimenti in merito al “passaggio di mani” presumibilmente subito dai reperti raccolti sul cadavere.

Ma chi è Mohamed Fikri e che legame aveva con Yara?

yara gambirasioFikri era uno degli operai che lavorava nel cantiere di Mapello, lo stesso posto indicato dai cani molecolari nei primi giorni di ricerca della giovane vittima.

Attraverso alcune intercettazioni ambientali, il piastrellista di origini marocchine fu arrestato il 4 dicembre del 2010 perché sospettato di aver ucciso Yara. Fu poi rilasciato due giorni dopo in quanto si rivelò erraa la traduzione della conversazione sulla cui base era stato fermato.

Presente all’udienza, svoltasi lunedì 30 luglio, Fikri ha incontrato per la prima volta la mamma della 13enne, Maura Gambirasio. I due però non si sono parlati.

“È stato il loro primo incontro – racconta Enrico Pelillo, legame dei Gambirasio – non si sono parlati, ma la signora Gambirasio non ha nulla contro Mohamed Fikri. In un’occasione ha anche detto che se dovesse essere scagionato gli chiederà anche scusa, pur non avendogli mai fatto nulla”.

Leggi anche

Seguici