Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Eventi per bambini: le Frecce Tricolori 25 settembre Ferrara Ballon Festival

Simona

di Mamma Simona

25 Settembre 2010

Regala ai bambini una emozione nel cielo: le Frecce Tricolori

Andora, 18 settembre ore 14,20 inizia lo spettacolo “dei cieli”.

In Liguria è festa, siamo agli sgoccioli della stagione balneare ed è appena passato l’ultimo weekend dell’estate; mi viene in mente la canzone dei Righeira che girava quando ero piccola e che diceva “…l’estate stà finendo e un anno se ne và…”.

A conclusione di questa bellissima stagione estiva, è stato proposto uno spettacolo mozzafiato con la collaborazione dell’Areonautica Militare, Carabinieri, Protezione Civile e qualche privato intervenuto su invito.

Per assistere a questa manifestazione sono giunti turisti da tutto il nord Italia e devo dire che ne è valsa veramente la pena.

Nel pomeriggio eravamo tutti in spiaggia a naso in sù, con le orecchie tese nell’ascolto di un rumore in lontananza di motori. Finchè li abbiamo sentiti e abbiamo scorto nei cieli un puntino nero che si avvicinava, l’Air show era iniziato.

Lo spettacolo si è aperto con l’esibizione delle pattuglie acrobatiche civili che hanno fatto da apripista allo spettacolo della PAN.

Non sono un’esperta di aerei, non riconosco un FL100 RG da un Cap 231, ma ciò non mi ha impedito di assistere alla manifestazione completamente rapita, col fiato sospeso e con lo stupore negli occhi mentre osservavo quei “matti” delle pattuglie acrobatiche compiere avvitamenti, cadute, giri in cerchio e quant’altro io non pensavo si potesse fare con un veivolo!

I bambini accompagnavano queste danze volanti con un sottofondo sonoro fatto di “OHHH”, come solo i bimbi sanno fare quando sono impressionati per qualcosa.

Una profana come me ha impiegato un pò a capire che il giro di fine esibizione del veivolo “traballante” era in realtà un saluto al pubblico, i piloti salutavano con un’andatura che per noi sulla terra ferma era qualcosa di simile ad uno sbatter d’ali a mò di “ciao”.

Gli altoparlanti sparsi sul lungomare ogni tanto rimandavano la voce di uno dei piloti che commentava l’esibizione dando spiegazioni o semplicemente salutava il pubblico.

La protezione civile è arrivata con un “Canadair”, mezzo anfibio impegnato nella lotta agli incendi, che carica l’acqua direttamente dai bacini o nel nostro caso dal mare per poi sorvolare sugli incendi e rilasciarla con lo scopo di spegnere il fuoco. E’ stato emozionante vederlo alla prova, confortati dal fatto che si trattava di una simulazione, nessun incendio era in atto.

C’è stata anche una dimostrazione di salvataggio in mare con un elicottero che sembrava si appoggiasse sull’acqua per trarre in salvo il naufrago.

Ed ancora veivoli acrobatici che ammaravano e ripartivano tra le onde verso il cielo.

Piloti di veivoli che compivano stupefacenti acrobazie.

E poi silenzio…..

….in aria si percepiva quasi tensione….era giunto il momento…..tutti si domandavano da dove sarebbero arrivate….tutti noi eravamo tesi a captare in lontananza il loro inconfondibile suono, perchè mica si può chiamare rumore quello dei motori delle regine dei cieli!?!

Ed eccoli, prima le abbiamo sentite poi le abbiamo viste, sono arrivate alle nostre spalle, quasi per burlarci, da dietro i monti per sfrecciare sopra le nostre attonite teste verso il cielo sopra il mare.

I grandi salutavano, i bambini gridavano urla di felicità e acclamazione rivolto ai piloti, accolti giustamente come eroi.

Sono loro, i piloti della PAN, delle Frecce Tricolori, il nostro orgoglio nazionale.

L’emozione passava per lo stomaco e saliva sù fino a trafiggerci il cuore, con un tuffo arrivava in gola e negli occhi di qualcuno che, come i miei, sono diventati lucidi.

Il sentimento è indescrivibile, felicità, senso di compartecipazione, orgoglio…un pò tutto un mix.

Descrivere le loro peripezie è cosa ardua per il più grande degli scrittori, figuratevi per me che basita cercavo di non perdere un attimo di quello spettacolo.

In cielo sembravano un tutt’uno, erano compatte, perfettamente coordinate nei movimenti, legate da un sottile filo fra loro fatto di affiatamento, quasi respirassero con un unico respiro.

Dire in che cosa consista la loro grandezza è impossibile…in tutto risponderei! Per ciò che riescono a compiere in volo, per la perfezione dei movimenti milletricamente coordinati, per l’ironia del solista quando ci divertiva facendo “l’ubriaco”.

…e poi quei fumi verdi, bianchi e rossi….il nostro tricolore nazionale….

Altro non è possibile aggiungere, suggerisco solo a chi non abbia mai avuto la fortuna di assistere ad uno spettacolo delle Frecce Tricolori di organizzarsi per poterlo fare.

E’ un’emozione grande, indescrivibile….

…grazie care Frecce Tricolori

…grazie per le emozioni che ci fate provare

…grazie per portare in tutto il mondo la magneficenza del nostro paese

…grazie perchè ci ricordate quanto è bello essere italiani

… grazie perchè siete il nostro orgoglio….

Il prossimi appuntamenti delle Frecce Tricolori sono:

oggi, 25.09.2010 a Ferrara al “Ferrara Ballon Festival”;

04.11.20 10 a Roma per il “Sorvolo Altare della Patria

http://www.freccetricolori.org/

Leggi anche

Seguici