Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Strage in Francia: la famiglia spiata dagli 007

La famiglia massacrata in Francia era pedinata dagli 007 britannici

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

07 Settembre 2012

strage franciaEmergono nuovo particolari sulla strage avvenuta mercoledì sulle Alpi francesi, presso le rive del lago di Annecy, in cui hanno perso la vita 4 persone, mentre due bambine sono sopravvissute.

Secondo quanto riportato dal Daily Mail, Saad al-Hilli, uno degli uomini uccisi nell’agguato e padre delle due bambine scampate alla strage, era costantemente pedinato dagli 007 britannici, sin dal 2003.

Ad confermare tale notizia, la testimonianza di un vicino di casa della famiglia di origini irachene colpita nella strage, residenti in Inghilterra ormai da tempo:

“Ogni volta che uscivano, li seguivano. Era tutto molto strano. Non ho mai detto a loro che erano sorvegliati”.

strage in franciaLa casa del signor al-Hilli, situata a Claygate, a sud di Londra, risulta infatti essere stata messa sotto controllo dagli agenti dei servizi segreti, attraverso delle microspie poste all’interno dell’appartamento; un elemento quest’ultimo ritenuto alquanto utile dalla polizia francese, sicura che potrà fornire elementi utili per l’indagine in corso.

Al momento gli inquirenti sospettano del fratello della vittima fino ad ora identificata: alla base di tale supposizione ci sarebbe un litigio per questioni economiche.

Come riferito dalla polizia britannica, i due consanguinei non avrebbero raggiunto un accordo su alcuni investimenti legati ad un’eredità familiare.

La vittima, che come gli altri 3 cadaveri ha ricevuto un unico colpo diretto alla testa, segno che fa ipotizzare ad un’esecuzione ben studiata, non presenta alcun precedente penale e non sembra esser implicato in vicende terroristiche.

Leggi anche

Seguici