Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Miss Italia: ha vinto la siciliana Giusy Buscemi, polemiche sul televoto

Miss Italia: Giuseppe Fiorello posa la corona di Miss Italia sul capo della vincitrice, la siciliana Giusy Buscemi. Ma lo spettacolo si macchia per le polemiche sul televoto.

Federica Federico

di Federica Federico

11 Settembre 2012

Miss Italia incorona la siciliana Giusy Buscemi, polemiche sul televotoHabemus Miss: la corona di Miss Italia 2012 è stata posata sul capo Giusy Buscemi – 19 anni; 1.75 metri di altezza; capelli biondi ed occhi verdi.

Con Giusy si innalza al trono della bellezza il sud caldo e solare: Miss Italia 2012 è siciliana (nata a Mazara del Vallo ma residente a Menfi).

Giusy Buscemi incarna l’ideale di bellezza naturale, intimista ed intelligente a cui Patrizia Mirigliani aspirava in questa edizione di Miss Italia 2012?

Si è presentata come una ragazza legata alla famiglia, alle tradizioni della sua terra ed orientata a puntare sulle sue stesse competenze e capacità:

diplomata al liceo scientifico è infatti in attesa dell’esito dei test di ammissione per la facoltà di medicina. Nel tempo libero pratica la danza. I giornalisti ed i blogger chiudono la descrizione della nuova Miss presentandola come un’appassionata di cinema col sogno nel cassetto di divenire un’attrice.

Patrizia Mirigliani miss italiaEcco, dunque un’altra Miss: una ragazza giovane scaraventata nel mondo della moda, della televisione e dello spettacolo. Anche la sua vita cambierà d’improvviso, la corona avrà il peso del lavoro e la vecchia esistenza si “allontanerà” sempre più dalle nuove aspirazioni.

Del resto Miss Italia questo è: il più alto e prestigioso trampolino di lancio su cui possa salire una giovane e bellissima italiana che nutra il desiderio di riuscire nel mondo dello spettacolo.

Nuova Miss e stesso vecchio copione insomma! Sono rimaste le stesse anche le modalità di votazione che hanno determinato l’incoronazione della Miss: al voto della giuria in studio si sono sommate le risultanze del televoto.

Patrizia Mirigliani miss italiaLo strumento del televoto “coinvolge” lo spettatore da casa perché gli chiede di esprimere la sua opinione telefonando e votando. In questo modo  dal divano di casa lo spettatore comune non solo osserva la kermesse ma ha la sensazione di parteciparvi attivamente. Non lo fa senza un costo però, infatti i voti espressi via telefono hanno un prezzo. Il televoto è una forma di “partecipazione del pubblico” assai praticata negli ultimi anni (da Miss Italia a San Remo sino ad Amici della De Filippi).

Ieri sera, durante la diretta televisiva, la mamma di una delle Miss eliminate ha, dal pubblico, levato un grido di protesta contro il televoto.

polemiche televoto mamma della Miss numero 004 Silvia PaoliLa mamma della Miss numero 004 Silvia Paoli, in corsa con la fascia regionale di Miss Trentino Alto Adige, ha scoperto il vaso di Pandora: dietro al televoto ci sono grossi interessi economici ma alimentarli rende iniqua l’elezione della Miss.

Sta di fatto che a votare da casa – posto che nel televoto non influiscano “inganni elettronici” – è il pubblico comune che quindi esprime un voto non professionale. Mentre la giuria si caratterizza per la sua competenza e capacità di esprimere un voto tecnico.

Il riferimento della Signora Paoli agli interessi economici “più o meno celati” dietro al televoto ha fatto vibrare la macchina di Miss Italia, anche la figlia seduta tra le altre Miss eliminate, chiedeva alla madre di tacere.

Fabrizio Frizzi ha rassicurato tutti sulla correttezza delle operazioni di voto:

“Da due anni non ci sono dubbi sulla regolarità del televoto, sia per il Festival di Sanremo che per Miss Italia. I controlli dicono che non ci sono call center per il televoto” – ha chiarito il conduttore.

Miss Italia incorona la siciliana Giusy Buscemi, polemiche sul televoto

La signora, per quanto disapprovata, non si riferiva forse solo ai call center, ma più profondamente si opponeva al sistema volendo sottolineare che il voto da casa muove una massa di danaro ma non conduce alla elezione di una Miss scelta secondo i “dettami della moda” (dettami della moda – intesi come caratteristiche riconoscibili solo da un occhio professionale).mamma della Miss numero 004 Silvia Paoli

Così questa edizione 2012 resterà nota anche per tale ribellione contro il televoto;

si ricorderà per la partecipazione di Tara Gandhi e la tensione intimista voluta dalla Mirigliani;

si parlerà ancora del costume della bellezza: un mini abito, più che un costume intero, capace di mortificare le voluttuosità del seno e persino di coprire l’onda del fondoschiena mentre libera le gambe;

sarà inoltre memeorabile il processo più o meno aperto alla chirurgia estetica, considerata estranea al bon ton delle Miss eccetto che per il teorico uso del bisturi come correttivo di difetti gravi e “psicologicamente invalidanti”.

Naturalmente tutto si spegne dinnanzi alla corona che da adesso e per un anno cingerà di luce la più bella d’Italia.

Leggi anche

Seguici