Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

La Famiglia Gionni, su DeAKids l’inglese in famiglia

Torna in autunno su Sky/DeaKids “La Famiglia Gionni”, la divertente sitcom italiana prodotta dalla De Agostini Editore, in collaborazione con la casa MT02

Licia

di Mamma Licia

17 Settembre 2012

La “famiglia Gionni” è un’allegra famiglia romana composta da papà Gionni, mamma Clara e dai tre figli Martina, Lorenzo e Camilla.

Lui è un ingegnere molto serio e metodico che fa il dirigente in un’industria privata; lei, quarantenne, lavoratrice fino all’arrivo di Camilla (la terza figlia, adottata), ha deciso di dedicarsi completamente alla famiglia.

Un giorno, al ritorno dal lavoro, papà Gionni annuncia che il suo capo gli ha offerto la possibilità di lavorare per un anno in America, a Miami, e di portare con sé anche la sua famiglia. Ma per far ciò sarà necessario imparare bene l’inglese e, a tal fine, un tutor (la simpatica e stravagante Emmy) si trasferirà in casa loro (e costringerà tutti a parlare sempre in inglese). Papà Gionni supera – non senza molte difficoltà – l’esame finale e l’intera famiglia è pronta a trasferirsi all’estero quando arriva, inaspettata, una nuova comunicazione aziendale: a Gionni è stato assegnato un ruolo ancora più importante, per ricoprire il quale però è necessario superare un secondo livello di inglese. Il viaggio, così, viene rinviato di altri quindici settimane.

Questa volta, però, non ci sarà più la tutor Emmy a seguire i progressi della famiglia Gionni, perché nel frattempo si è sposata e adesso vive in Inghilterra.

Divertenti, simpatici, un po’ fuori dal comune, i componenti della famiglia Gionni hanno tutti una particolarità. Lui, papà Gionni (interpretato da Max Pisu), è un perfezionista al limite della maniacalità, fissato con i dettagli e ossessivo con l’ordine; ama vedere la sua famiglia riunirsi a tavola sempre alla stessa ora.

Lei, mamma Clara (interpretata da Tosca D’Aquino), è un vero “peperino”; convinta di saper parlare benissimo l’inglese, italianizza in realtà tutte le parole; è un po’ paranoica, ama fare shopping e compra sempre oggetti inutili.

Lorenzo, il figlio grande (interpretato da Francesco Bugamelli), odia studiare e si rifiuta di imparare l’inglese; però ama la musica ed è proprio grazie ai testi delle canzoni in inglese che si avvicinerà alla lingua tanto odiata.

Martina, la figlia grande (interpretata da Eva Meskhi), è un fashion victim, spigliata, estroversa e brava a scuola; trascorre molto tempo a chattare con le amiche ed è innamorata di Patrick, un ragazzo inglese conosciuto al mare e per amore del quale parteciperà ad un concorso canoro.

Camilla, la figlia più piccola, adottata (interpretata da Buki Macpherson), è una bimba molto intelligente, soffre di sonnambulismo e di notte gironzola per casa declamando, in inglese, i nomi degli oggetti che via via incontra sul suo cammino; adora il cagnolino di casa, Lenny, una meticcia giocherellona e dallo sguardo molto dolce.

Anche gli altri personaggi della sit com hanno qualcosa di particolare nel loro carattere.

Il professor Bottoni, interpretato da Neri Marcorè, è l’emissario inviato dall’azienda di papà Gionni per valutare i progressi dell’intera famiglia sull’apprendimento della lingua inglese. Con le sue visite, sempre inaspettate e nei momenti meno opportuni, è il terrore della famiglia Gionni. Ha un debole per la piccola di casa, Camilla, la più sveglia e spigliata della famiglia nell’apprendere l’inglese, ed adora la sua lavagna, dalla quale non vorrebbe separarsi mai.

Emmy, la tutor americana (interpretata da Denise Malgieri) che ha il compito di istruire la famiglia Gionni sull’apprendimento dell’inglese, è una Mary Poppins solare e sorridente; si veste in modo stravagante, parla solamente in inglese e segue con rigidità il suo programma di studio, ignara di tutto quello che le accade intorno.

Con “La Famiglia Gionni”, educational ed entertainment si fondono ancora insieme in un edutainment in linea con la mission ludico-pedagogica del canale DeAKids in un progetto che nasce dall’idea di imparare l’inglese divertendosi.

Leggi anche

Seguici