Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Sarah Scazzi omicidio: rinviato processo per lo sciopero degli avvocati

L’udienza per il processo di Sarah Scazzi è stata rinviata a causa dello sciopero degli avvocati

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

18 Settembre 2012

sarah scazzi processoSi sarebbe dovuta tenere oggi l’udienza, la prima dopo la pausa estiva, del processo per l’omicidio di Sarah Scazzi, la ragazza 14enne uccisa ad Avetrana il 26 agosto del 2010.

Il tutto però è stato rinviato alla prossima settimana, martedì 25 settembre, a causa dello sciopero nazionale dei penalisti, al quale hanno aderito i legali delle due principali imputate: Franco Coppi e Nicola Marseglia, avvocati difensori della cugina della vittima, Sabrina Misseri, e Luigi Rella e Franco De Iaco, avvocati della zia di Sarah, Cosima Serrano.

I legali hanno anticipatamente comunicato in via ufficiale la loro adesione alla Corte d’assise a Taranto che si è riunita ugualmente in seduta per effettuare l’appello. In seguito a tale apertura, e dopo aver ricevuto la conferma dell’astensione dei 4 avvocati, la Corte ha poi fissato la data della nuova udienza.

Sarah Scazzi omicidio L’accusa dovrà così attendere un ulteriore settimana prima di poter ascoltare i loro ultimi teste:

  • La cognata del fioraio Giovanni Buccolieri, ossia colui che vide rapire Sarah in songo;
  • Michele Galasso, amico del fioraio Buccolieri;
  • Antonio Colazzo e Cosima Prudenzano, entrambi imputati.

 

Potranno inoltre essere ascoltate anche le due maggiori imputate, Cosima e Sabrina, madre e figlia che, nella precedente udienza, si erano avvalse della facoltà di non rispondere; diritto che non potranno più avanzare, ritrovandosi così a dover rispondere alle domande effettuate sia dall’accusa che dalla difesa.

 

 

Leggi anche

Seguici