Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Festa dei Nonni: chi sono i nonni moderni?

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

02 Ottobre 2010

I nonni sono le radici, la storia e l’origine della famiglia. Con i nostri figli costruiscono nel tempo un rapporto d’amore assai prezioso per i piccoli.
Se i nonni sono complici, amici, ma anche attenti educatori, rispettosi dei ruoli già soddisfatti da mamma e papà, il bambino troverà in loro i primi compagni fidati, i primi affetti sinceri e  scoprirà la sua storia familiare, il che concorrerà alla costruzione di una sicura e salda identità del piccolo.

I nonni moderni rappresentano anche il primo sostegno alla maternità. Oggi, infatti, sono loro ad aiutarci nella gestione e nella cura dei bambini. Con l’evoluzione della occupazione femminile e la sempre più stringente esigenza di lavorare per guadagnare e sostenere i crescenti costi della vita, i nonni sono l’ancora di salvezza delle “mamme in corsa”, divise tra figli, casa e lavoro. Spesso, per scelta o per esigenza, i nipoti restano affidati ai nonni con continuità e costanza.
Sono faticosi i piccoli ed è certo difficile per noi mamme “gravare” ancora sui genitori, ma l’amore tanto può fare e dare ai bimbi.

Oggi, in occasione della festa dei nonni, ospitiamo una amica di Vita da Mamma, che ci segue sin dalla nascita della nostra community: Nonna Pina. A lei, “nonna a tempo pieno“, rivolgiamo alcune domande:

Quando il rapporto nonna – nipote è costante e sereno la mamma e la nonna si possono considerare quasi come due facce della stessa medaglia. Una nonna che di giorno in giorno partecipa alla crescita del nipote diviene, al pari della mamma, un referente educativo. Ma come si fa a non confondere i ruoli? Come fa la nonna a non entrare in conflitto con la figlia e a non svilire il suo ruolo di mamma?

“Ho tre nipoti, che adoro allo stesso modo, ma solo con il più piccolo ho potuto vivere quotidianamente la gioia dell’accudirlo. Mia figlia, mamma di questo ultimo nipotino, lavora, e noi nonni teniamo il piccolo durante i suoi orari di lavoro da quando aveva 10 mesi.
E’ indubbio che abbiamo un ruolo rilevante nella sua vita, ed è quindi importante che genitori e nonni siano d’accordo sulla linea educativa da tenere. Credo sia giusto che questa linea venga decisa dai genitori e infatti mi sono sempre attenuta a quello che mia figlia mi ha detto. Mi sono fatta spiegare per filo e per segno ad esempio le tappe dello svezzamento, preparando tutto nel modo che mi veniva spiegato, oppure ora che è nell’età dei capricci, abbiamo parlato del castigo e di come effettuarlo, e di come ricompensarlo quando “fa il bravo”. Mi sono sempre attenuta insomma a quello che mi è stato detto, anche perchè trovo che siano tutte richieste ragionevoli. Inoltre trovo che seguire un’unica linea educativa confonda meno il bambino… anche se poi la natura di nonna salta fuori e qualche strappino alla regola lo concedo sempre, e lui sa benissimo che certe cose può farle solo con i nonni!”

E’ possibile non viziare i nipoti?

“Faccio del mio meglio per non viziarlo ma è davvero molto difficile, a volte faccio molta fatica a trattenermi.  Non posso resistere a quel faccino da adorabile furbacchione! A volte mia figlia si irrita perchè gli do magari più cioccolato del dovuto, ma questo bambino sa benissimo come fare per convincermi, eheh!”

Ci racconti l’emozione della nascita di tuo nipote?

“La nascita dei miei nipoti l’ho vissuta in modo completamente diverso rispetto a quella delle mie figlie. Quando ho avuto loro ero troppo giovane e ho vissuto la maternità quasi come un gioco. Con i nipotini è tutta un’altra musica. Sono più consapevole e me li sto godendo molto di più. La nascita stessa è stata incredibile, non mi aspettavo che diventare nonna fosse un’esperienza tanto emozionante.”

Ad oggi quale è stata la più grande soddisfazione che il piccolo ti ha dato?

“Sicuramente vedere quanto mi sia affezionato. Lui è un bambino molto dolce e coccolone e il suo affetto lo dimostra tutto. Sentirsi chiamare nonna è impagabile.”

Tra tutti qual’è il valore più importante che vorresti trasmettere a tuo nipote?

” Non c’è un valore che metto al primo posto, vorrei che li ricevesse tutti quelli che reputo importanti: serietà, famiglia, onestà, altruismo.”

L’intera redazione di Vita da Mamma ringrazia Nonna Pina e le augura una Felice Festa dei Nonni

Leggi anche

Seguici