Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Terremoto in Campania: scossa di 4.1 nel Sannio, Benevento

Scosse nel beneventano: la più forte è di magnitudo 4.1

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

27 Settembre 2012

Terremoto sannioStanotte una forte scossa di terremoto ha terrorizzato gli abitanti di alcune zone del beneventano.

Nel comunicato dell’Istituto nazionale di Geofisica e vulcanologia (Ingv) si legge:

“Un terremoto di magnitudo 4.1 è avvenuto alle ore 03:08:22 italiane del giorno 27 settembre 2012 (01:08:22 27/Sett/2012 – UTC) alla profondità di 11.4 km. Il terremoto è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV nel distretto sismico: Sannio.”

Ma la terra della Campania ha tremato più volte.

Infatti l’Istituto ha registrato altre scosse, di entità minore, sia precedenti che successive a quella sopra citata.

Per quanto riguarda quelle precedenti, sono state due, registrate a pochi minuti di distanza l’una dall’altra, con magnitudo di 2.4, quelle seguenti invece sono state:

  • Ore 3:23 scossa di magnitudo 2.2;
  • Ore 5:47 scossa di magnitudo 3.5;
  • Ore 6:05 scossa di magnitudo 2.5.

Tutti questi movimenti tellurici sono stati avvertiti maggiormente dalle popolazioni dei comuni di Paduli, Pietrelcina e Sant’Arcangelo Trimonte, in provincia di Benevento, che, come fa sapere la Protezione Civile, non hanno riportato danni a persone o cose.

Terremoto sannio beneventoL’allarme è scattato anche sui social network dove, da questa mattina, si è appreso che la scossa più forte è stata avvertita anche in alcuni comuni ben più distanti dall’epicentro, raggiungendo anche le province del napoletano.

Tra questi vi è anche la nostra redattrice Gianna (La matita di Gianna), residente ad Amorosi (BN), paese situato a circa 30 km da Paduli.

Gianna ha avvertito distintamente la scossa più forte, quella di magnitudo 4.1, descrivendocela così:

“Dormivo tranquillamente …. stavo perfino sognando …. all’improvviso sento il letto oscillare e un rumore, come se fosse caduto qualcosa, come se qualcosa si fosse spostata. Di solito penso <<maledetti incubi, mi fanno talmente sobbalzare il cuore, che mi trema tutto il letto>>. Ma questa volta non è stato cosi!”

Una vicenda che in molti ha fatto riaffiorare il ricordo del tanto temuto terremoto dell’80.

Leggi anche

Seguici