Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Benedetta Parodi ricette dolci: torta rosa carote e mandorle

Benedetta Parodi a I Menù di Benedetta prepara una torta rosa carote e mandorle adatta ai bambini per la sua delicatezza e per la bontà degli ingredienti. La ricetta è presentata in studio da Wilma De Angelis.

admin

di Redazione VitaDaMamma

09 Ottobre 2012

torta alle carote pARODILa cucina sana parte dall’uso corretto degli alimenti, semplici e freschi.

Noi mamme ci interroghiamo spesso sull’alimentazione dei bambini, sono ricorrenti domande sulla colazione e sulla merenda e a tutte viene data una prima risposta univoca: evitare merendine confezionate e preferire torte fatte in casa con l’ausilio di materie prime buone, di stagione e fresche.

Benedetta Parodi insieme a una signora della cucina italiana, Wilma De Angelis, ha preparato ieri a I Menù di Benedetta una Torta Rosa, una torta di carote e mandorle.

Non è possibile che una mamma non noti la genuinità di questa preparazione e non è possibile che non ceda alla tentazione di provare questa torta, molto adatta ai bambini e buona per tutta la famiglia.

Ingredienti per 4 persone:

  • 250 gr di carote
  • 150 gr di mandorletorta per bambini benedetta
  • succo di limone qb
  • 150 gr di zucchero
  • 3 uova
  • 250 gr di fecola
  • 1 bustina di lievito
  • burro e farina qb

per decorare:

  • carote qb
  • mandorle qb

 

Procedimento:

L’elemento base della torta sono le carote che torta alle carote Benedetta Parodivanno grattugiate o tritate nel mixer.

A parte vanno tritate le mandorle e successivamente unite alle carote.

A carote e mandorle tritate e mischiate, vanno aggiunti limone, zucchero, tuorli, fecola e lievito.

A parte gli albumi vanno montati a neve e successivamente incorporati delicatamente al composto.

Imburrate e infarinare una tortiera (preferibilmente con un diametro pari a 25 cm), qui va versato l’impasto.

Infornate e lasciate cuocere per 50 minuti a 180 gradi.

Guarnite con zucchero a velo, mandorle e carote tagliate.

Articolo realizzato in collaborazione con www.ricetteok.it

Leggi anche

Seguici