Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Test di fertilità per uomo e donna

admin

di Redazione VitaDaMamma

26 Ottobre 2012

Desiderare un bambino equivale a progettare il proprio futuro come persona e come coppia; volere un piccolo significa intraprendere un cammino verso un sogno, un sogno che si chiama vita.

Rimanere incinta dipende da un atto fisiologico ma non è una cosa necessariamente immediata.

Non basta un’azione, né un sentimento per concepire un bambino e spesso i primi tentativi non regalano la magia della lieta scoperta.

Per procreare occorre la coincidenza di più fattori determinanti: nel momento giusto debbono incontrarsi due individui, un uomo e una donna, entrambi devono trovarsi nelle giuste condizioni fisiche e mentali.

Nella società contemporanea la donna è madre ma è prima lavoratrice, l’impegno familiare è preceduto da quello professionale che, complice la crisi economica e il caro vita, è sempre più pregnante e impegnativo, nonché necessario se non indispensabile.

La donna, alla stessa stregua dell’uomo, subisce lo stress da lavoro e sovente proprio la condizione occupazionale inibisce le scelte familiari spostando in avanti il "traguardo bebè".

Ecco che la decisione di divenire genitori arriva più avanti negli anni e l’età influisce sulla procreazione giacché con l’avanzare degli anni la fertilità, lentamente e progressivamente, cala. Senza paura di sbagliare si può dire che nella società contemporanea si assiste ad un crescente stravolgimento del ruolo della donna e della famiglia.

E tutto ciò non è ininfluente sul concepimento.

Stress, età, ritmi di vita poco sereni, troppo lavoro e scarso movimento – queste sono alcune delle condizioni della vita contemporanea che più comunemente limitano l’arrivo della cicogna.

Per riempire una culla, per concretizzare un progetto d’amore e realizzare il sogno di dare alla luce un figlio bisogna “abbandonarsi” all’amore e non lasciare che l’ansia del viver quotidiano ci ingabbi e limiti.

Se stai provando ad avere un bambino e da qualche mese “le rosse” continuano ad arrivare malgrado i tentativi di concepire non scoraggiarti, non avvilirti e non lasciare che l’interesse a procreare divenga una priorità rispetto al piacere di amare.

I figli sono frutto del desiderio reciproco dei partner di realizzarsi l’uno nell’altra e l’uno grazie all’altra; l’atto d’amore troverà nel figlio questa realizzazione e celebrerà il successo di un’unione.

Nella speranza di un bimbo la coppia non deve fare altro che amarsi. Se i mesi passano senza che sbocci un semino nel ventre della mamma è bene creare le condizioni di vita più propizie all’arrivo di un bebè.

Mentre “i cantieri sono aperti” e si lavora alla costruzione del sogno gravidanza è consigliabile: non fumare, non bere alcolici, controllare la propria ovulazione, non fare vita sedentaria, non lasciarsi soggiogare dallo stress, controllare peso e alimentazione, nonché dormire regolarmente.

Parlando in cifre: un anno di tentativi è considerato un tempo comune che per molte coppie trascorre senza risultati positivi, una larga percentuale delle stesse coppie che per un anno ha tentato invano di avere un figlio procrea naturalmente, senza interventi medici o farmacologici, tra il 12esimo e il 24esimo mese di “amori in corso”.

Tuttavia la conoscenza e l’esame del proprio corpo per sincerarsi della salute fisica e per escludere limiti fisiologici al concepimento è cosa assai importante. Molti sono i test diagnostici e gli esami di laboratorio che una coppia può effettuare per conoscere la propria condizione di fertilità.

Uno può essere eseguito nell’intimità dalla propria casa, si chiama Predictor Fertility ed è un test di fertilità  acquistabile in farmacia e disponibile per lui e per lei.

Predictor Fertility serve ad esaminare lo status di fertilità del soggetto sulla base dei cosiddetti indicatori principali.

Quali sono gli indicatori principali della fertilità umana? Innanzitutto la fertilità maschile e quella femminile dipendono da elementi fisiologici differenti.

  • Un uomo può non riuscire a concepire per via del numero di spermatozoi nel liquido seminale inferirore al valore di (20 milioni/ml) a 
  • Una donna può non riuscire a concepire a causa di un basso numero di ovuli non maturi, un malfunzionamento dell’ipotalamo o a causa di una menopausa precoce.

Ecco come i test Predictor Ferility ci vengono in aiuto

Predictor Fertility test di fertilità maschile misura il numero di spermatozoi presenti nel liquido seminale e chiarisce se essi sono disponibili in quantità sufficiente e normale.

Predictor Fertility test di fertilità femminile misura il livello di FSH, l’ormone follicolo stimolante, ovvero l’ormone che regola il ciclo femminile e guida la produzione di ovuli pronti ad essere fecondati.

 A fronte di livelli normali di spermatozoi nell’uomo e di FSH nella donna, la coppia si può sensibilmente tranquillizzare; in caso i valori fossero al di sopra o al di sotto dei limiti di riferimento innanzitutto è bene non farsi prendere dal panico e consultare uno specialista per analisi e spiegazioni più approfondite.

Predictor Fertility test di fertilità può aiutare a raggiungere uno stato di serenità riguardo la propria condizione di fertilità, con discrezione e facilità d’uso, a casa propria.

Per la donna il test si esegue sulle urine e in ogni fase del ciclo, per l’uomo è un esame da compiere sul liquido seminale raccolto almeno 3 giorni dopo l’ultima eiaculazione. Le risposte, per entrambi, sono leggibili in 5 minuti.

Fare un test può aiutare a ritrovare la serenità per incominciare a progettare il figlio partendo dall’amore e dal piacere di condividere l’intimità.

Articolo sponsorizzato

Leggi anche

Seguici