Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Napoli: donna accoltellata ed uccisa dal marito

Delitto di san Sebastiano al Vesuvio: il marito confessa

di Mariangela Saulino

12 Novembre 2012

A Napoli la Polizia sta indagando sulla morte di una donna di trentasei anni, Antonietta Paparo, uccisa a coltellate a San Sebastiano al Vesuvio.

La donna è giunta all’ospedale Villa Betania accompagnata dal marito ma appena arrivata è risultato evidente che fosse già cadavere. Antonietta Paparo è morta molto probabilmente per dissanguamento in quanto il corpo presentava ferite di arma da taglio e punta.

Il marito, Pasquale Iannone, un uomo di trentotto anni, ha raccontato che lui e la moglie erano appartati nella loro auto in una zona isolata di San Sebastiano al Vesuvio, quando, si sono avvicinati dei rapinatori che hanno colpito la donna in seguito ad un suo tentativo di reazione.

Iannone ha raccontato agli inquirenti che la macchina era parcheggiata in località Capriccio quando sono stati sorpresi dai rapinatori che si sarebbero avvicinati a bordo di uno scooter.

L’uomo avrebbe reagito all’aggressione ma è stata la moglie a subirne le conseguenze restando ferita con tre coltellate di cui una al petto e due al braccio sinistro.

La coppia originaria di Cercola, in provincia di Napoli, avrebbe anche un bambino che al momento dei fatti si trovava a casa.

Pasquale Iannone, interrogato per tutta la notte dagli inquirenti alla fine ha confessato di aver commesso il delitto.

L’uomo non ha saputo giustificare alcune circostanze come quella di non essere stato ferito dai malviventi nonostante avesse lui reagito all’aggressione.

La sua versione ha vacillato davanti al Magistrato fino a giungere ad una completa confessione, indicando anche dove poter ritrovare l’arma del delitto.

Resta solo il dolore e l’incredulità per un’altra triste storia dove sono sempre più le donne che soccombono alla folle violenza dei propri uomini.

Leggi anche

Seguici