Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Regalare un cane ai bambini: cose da sapere prima di decidere

Vivere con un cane

Federica Federico

di Federica Federico

15 Novembre 2012

famiglia con cane regoleIn famiglia siamo cinque, tra noi siamo diversissimi per carattere, per gusti e per preferenze, tuttavia vivere insieme significa acquisire abitudini comuni, condividere gli spazi e coesistere, per questo è indispensabile raggiungere continuamente dei compromessi. Il rispetto dell’altro è presupposto e origine di ogni compromesso civile e, infondo, è presupposto e origine anche dell’amore.

Mi sforzo di insegnare ai miei figli che l’amore è un istinto speciale che nasce come una pulsione  ma pretende, per crescere e non spegnersi, cura e attenzione. Rispettare l’altro, impegnandosi a comprenderlo e ad accettarlo anche quando assume posizioni distanti dalle nostre, significa amare.

L’amore ha mille forme, come mille forme può avere l’oggetto su cui questo vasto sentimento ricade: si amano le persone, gli animali, le piante, la natura, le arti, gli sport e persino i luoghi. Ciò dipende dal fatto che l’uomo è fatto per provare affetto perché è un essere sentimentale!

In famiglia, famiglia con canecome dicevo, siamo cinque, tutti diversi …

.. diversi anche nella specie, infatti in quattro camminiamo su due arti, uno, o meglio “Una”, la più piccola della casa e la più vivace, cammina su quattro zampe;

… in quattro parliamo, tal volta urliamo, di gioia o di rabbia, “Una” si esprime con lo sguardo, tal volta abbaia e normalmente lo fa per la contentezza o la voglia di giocare;

… in quattro riusciamo persino a sentirci soli, può accadere a volte che uno di noi sia di cattivo umore, “Una”, la più gioiosa della casa quella che mette sempre allegria e non conosce tristezza, facilita la pace, stimola i sorrisi e realizza l’armonia … un’armonia che chi non ha un cane non potrà mai né conoscere né capire

… perché quest’ “Una”, quinto elemento della mia famiglia,  è, appunto, un cane … è il figlio e la sorella pelosa.

famiglia con cane

<<Perché hai preso un cane?>>

Chi fa questa domanda generalmente non ama i cani, quanto meno no li ama particolarmente o non li conosce e non li capisce.

In realtà la comprensione di un animale non diverge molto dalla comprensione umana, si tratta sempre e solo di amore ed è, quindi, tutta una questione di empatia.

Amare è un verbo che si coniuga con ogni cosa o persona, con ogni famiglia con cane amoregenere e tipo … l’amore è un’attitudine ed è l’attitudine a vivere con gli altri e per gli altri uscendo dal guscio del “sé”, rompendo gli schemi dell’ ”io sono” e approcciando al diverso, all’altro e quindi all’ignoto.

Chi prende un cane dovrebbe essere tendenzialmente disposto a scoprire un universo assai diverso dal proprio e dovrebbe teoricamente essere pronto ad adattarsi ad esso. Di norma gli amici dei cani mostrano questa disponibilità di affetto, qualche volta, tuttavia, il cane viene sottovalutato, declassato a proprietà e quindi considerato come bene – oggetto più che come soggetto di vita e emozioni.

  • Un cane non si prende ma si adotta;
  • non si compera ma si incontra;
  • non si mette in giardino perché si dispone di uno spazio in cui poterlo liberare (abbandonandolo alla sua stessa solitaria libertà) e ciò poiché il cane non cerca un terreno recintato dove pascolare ma desidera una casa dove vivere.

Un cane è un amico, un compagno fedele e devoto, è un amore che bisogna rispettare.

Come ogni relazione affettiva anche quella tra l’uomo e l’animale pretende rispetto, rispetto dei ruoli e delle identità, dei valori e famiglia con canedegli istinti. Il ruolo, l’identità, il valore e l’istinto del cane sono diversi da quelli dell’uomo e una buona, lunga e felice convivenza non può che partire dalla consapevolezza di queste diversità che possono coesistere perfettamente a patto di rispettarsi reciprocamente.

Il cane rispetta il padrone capace di amarlo come animale, ovvero in grado di riconoscergli la propria identità, i propri valori e i propri istinti. Un cane è un cane non è un oggetto nella disponibilità di un proprietario e la proprietà di un cane è prima di tutto una responsabilità affettiva e emozionante.

La parola rispetto è complessa, difficile e molto articolata. Il rispetto passa attraverso la comprensione e l’accettazione, laddove ciò che non si accetta non può mai essere compreso.

  • Un cane non è un giocattolo e persino il gioco col cane non è ammesso se non nel rispetto del cane stesso.famiglia con cane

C’è chi veste (o traveste) i cani, c’è chi li lava di continuo come se fossero bambini da accogliere in letti candidi, c’è chi li fa diventare modelli da passerella sottoponendoli ad addestramenti estenuanti, c’è chi li espone come bellezze da invidiare, c’è chi li usa per difendersi, c’è chi li tiene legati alla catena come bestie senza diritti, c’è chi li caccia sul terrazzo per notti di solitudine, c’è chi non li voleva e poi li ha presi senza passione …

… in realtà i cani sono esseri umani e sensibili e non chiedono altro che accoglienza e affetto, danno in cambio un amore incondizionato e sono incapaci di tradire o di ferire.

Quello dei cani è un universo parallelo in cui vale solo la sensibilità e sia ben chiaro si tratta d’amore prima che d’istinto.

Chi ama i cani non ha barriere mentali e non ha paure, chi ama i cani è propenso al sacrificio perché sa che l’amore è dare prima che ricevere.

famiglia con cane rispetto Non è giusto accondiscendere all’uso dei cani come strumenti di compagnia o beni da esporre e non è corretto sfogare sugli animali le proprie frustrazioni o solitudini.

  • Vuoi un cane? Non comperarlo come regalo di natale, non lo è! Domandati prima di prenderlo per quale motivo stai facendo questa scelta e interrogati seriamente sul tuo amore.

È bene concedere ai cani una giusta vita da cani … e da cani amati.

Trattando l’amico a quattro zampe con dignità e rispetto si scoprirà il mondo animale attraverso un rafamiglia con cane bambinopporto d’intesa che si tesse giorno dopo giorno e che svela l’essenza dell’Amore e dell’Amare.

  • Rispettate i cani e amateli con semplicità senza forzature;
  • passeggiate con loro almeno 4 volte al giorno;
  • dategli una cuccia sempre pulita che sia il loro luogo del riposo;
  • dategli cibo adeguato alle loro esigenze;
  • fornitegli le debite cure veterinarie;
  • portateli a correre e accompagnateli al parco non è giusto che siano sempre e solo loro ad accompagnare voi;
  • non lavateli continuamente. La toelettatura maniacale nuoce alla loro salute, del resto anche l’odore del cane gli appartiene è una sua caratteristica che non dovete cancellare con trucchi e profumi;
  • non regalategli un giardino di solitudini ma una casa da condividere con la famiglia;
  • non abbandonate il vostro amico a quattro zampe, gli spezzereste il cuore e potreste non perdonarvelo mai.

Ai miei figli insegno che la loro sorella petoelettatura cane pulitolosa ha una sua dignità, un suo carattere e un suo animo, sa ciò che vuole e non vuole e non è un giocattolo.

Accogliere un cane nella propria famiglia significa permettere ai bambini di crescere conoscendo un altro modo di essere creature e un’altra frontiera dell’amore, l’esperienza della vita con l’animale è un’impareggiabile esperienza di crescita è una conquista sentimentale e emozionale.

Leggi anche

Seguici