Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Ottobre mese della prevenzione del tumore al seno

di Mamma Elisa

15 Ottobre 2010

Ottobre è il mese della prevenzione per il tumore al seno,promossa dalla LILT ( Lega Italia per la Lotta contro i Tumori ) come ogni anno questa iniziativa viene rappresentata da un fiocco rosa. Il suo scopo  è quello di sensibilizzare le donne verso questo tema e di spingerle sempre più anche tramite il passa parola ad effettuare dei controlli periodici  perché solo attraverso la prevenzione si può sconfiggere questo male.

Il tumore al seno è uno dei tumori più diffusi,colpisce le donne molto frequentemente, in Italia una donna su 10 si ammala di tumore.

Purtroppo questo male esiste da tempo.  In passato  era molto difficile da diagnosticare perché la scienza medica non viveva lo stato di avanzamento attuale e neanche esistevano i macchinari moderni, un po’ per ignoranza, un po’ perché non si parlava di prevenzione, “la gente moriva senza nemmeno accorgersene” … scopriva di avere un tumore quando ormai non si poteva fare più niente.

Oggi la ricerca  ha fatto passi da gigante e grazie alla prevenzione, alla medicina, alla comunicazione il tumore può essere diagnosticato in tempo .

La parola magica è prevenzione. In cosa consiste la prevenzione?

– Innanzitutto è molto utile effettuare una corretta alimentazione a base di verdure e fibre, riducendo  l’assunzione di grassi, alcolici ed eliminando completamente il fumo.

–  Fare sport , anche una semplice camminata fa bene, basta essere costanti ed evitare di condurre una vita troppo sedentaria.

–  Allattare i propri bambini al seno fa bene non solo al bambino, che assumerà un alimento unico e completo, ma anche a   noi e alla nostra salute perché la cellula del seno con l’allattamento matura e diventa più forte e resistente per eventuali trasformazioni maligne.

– Effettuare una visita ginecologica o senologica almeno una volta l’anno.

I mezzi attraverso i quali può essere diagnosticato un tumore al seno sono tre:

  • L’autopalpazione, consente di riscontrare manualmente eventuali anomalie del nostro seno. Ogni  donna già in giovane età dovrebbe effettuare questo tipo di “analisi casalinga”.
  • L’ecografia mammaria. E’ un esame molto utile che viene prescritto e consigliato alle donne più giovani, attraverso un ecografo il medico può riscontrare la presenza di noduli.
  • La mammografia è il mezzo più efficace al momento per diagnosticare un tumore al seno. Viene consigliata  ogni due anni alle donne dai  50 a 69 anni d’età. E per chi ha una famigliarità viene consigliata ancora prima intorno ai 40 anni .

Per ulteriori informazioni consultate il sito www.airc.it

Care amiche il consiglio che  sento di darvi visto che questo argomento mi tocca da vicino e di non trascurare mai la salute.  A volte questi controlli possono essere noiosi  perditempo ma  possono salvarci la vita,una vita che nessuno può restituirci .

Buona prevenzione a tutte.

Leggi anche

Seguici