Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Brindisi di capodanno incinta

Federica Federico

di Federica Federico

28 Dicembre 2010

Possiamo brindare al nuovo anno con un bicchierino di spumante anche se siamo in dolce attesa?

Personalmente non amo bere alcolici quindi durante le gestazioni non ho “sofferto” la mancanza del vino o di qualche liquore. E per me il divieto di bere alcol in gravidanza è stato tassativo, tuttavia il capodanno in cui ero incinta della mia secondogenita mi  bagnai  le labbra con una goccia di spumante! Molte mamme si chiedono se la coppa bene augurante di fine d’anno possa essere o meno bevuta.

 

In gravidanza meglio non fare uso di alcolici, rinunciare alla compagnia del vino non è un grosso sacrificio; questa è evidentemente una indicazione di buon senso.Ma ad onor del vero va sottolineato anche che non è dimostrato che un uso moderatissimo di alcolici leda al feto.

La nostra esperta linguista, la Dott.ssa Daniela Brancaccio, ci riporta le evidenze scientifiche pubblicate sul sito sciencedaily.com.

Brindisi di Capodanno Incinta.

brindisi di capodanno in gravidanza

E’ scientificamente provato che un’assunzione elevata di alcool durante la gravidanza danneggi il feto e porti problemi al nascituro. Tuttavia molte recenti indagini si sono soffermate su quel che accade nel caso in cui la gestante assuma piccole quantità di alcool, evitando ovviamente i superalcolici, premettendo che anche fattori come l’educazione e l’estrazione sociale della madre abbiano un  importante effetto sulla salute del feto.

Un primo studio statistico ha dimostrato che all’età di cinque anni i figli delle donne che bevevano occasionalmente ( non più di 1 o 2 alcolici a settimana), non mostravano nessun problema evidente sui test comportamentali e cognitivi.

 

 

Un secondo studio pubblicato in “Pediatrics si è soffermato sull’associazione tra dose, campione e tempo di assunzione di alcool precedenti la nascita e problemi di sviluppo del neonato, raggiungendo le medesime conclusioni, che non vi era connessione tra bassa e occasionale assunzione di alcool e pericoli per il feto.

Ciò va analizzato con una certa attenzione, considerando che si definisce consumo di alcool basso un quantitativo che sia minore di 7 bevande alcoliche a settimana (ognuna di circa 10g) e che non superi le due bevande alcoliche (20g) al giorno. Le donne che consumano più di 70 g di alcool a settimana sono definite forti bevitrici e quelle che ne consumano 140g a settimana sono fortissime bevitrici. In tali casi i rischi per il nascituro ci sono e sono elevati man mano che aumentano la quantità e la frequenza di assunzione delle bevande.

brindisi di capodanno in gravidanza

In conclusione, gli attuali dati scientifici dimostrano che bere durante la gravidanza fa male al bambino e tale pratica non va assolutamente incentivata in quanto è associata con problemi gravi di sviluppo nel feto,  ma nessuno studio afferma che un bicchiere occasionale, evitando i superalcolici, sia associato a danni permanenti o effettivi nel feto prima e nel bambino poi.

 

Dunque, mammine, bevete pure un goccino di spumante a capodanno, ma evitate l’alcol sempre durante la gravidanza. Secondo la mia opinione di Madre, malgrado piccole quantità di alcolici possano apparire innocue è sempre e comunque meglio non bere affatto.  WHEN YOU DRINK ALCOHOL, YOUR UNBORN CHILD DRINKS IT TO, in pratica vuol dire che nel momento incui tu mamma bevi degli alcolici anche il bambino che porti nella pancia beve insieme a te!

Leggi anche

Seguici