Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Come aiutare i bambini ad elaborare il lutto e capire la morte

di Dott.ssa Rita Moré

19 Ottobre 2010

<>

Questa è parte della toccante richiesta di sostegno di una dolcissima mamma, A., che si trova, insieme alla sua bimba, a fronteggiare il lutto per la perdita di Nonna Stella. Per i bambini la morte è un'esperienza particolarmente delicata e dolorosa, tutta la famiglia è chiamata, in queste difficili circostanze, a prendersi cura dei più piccoli con l'affetto, con il calore delle  parole e il conforto della memoria.

La nostra pedagogista ha ascoltato la storia di mamma A., ha preso visione di un disegno della piccola, ed ecco cosa le consiglia:

E’ chiaro che per la tua bambina la nonna Stella è stata una figura di attaccamento molto importante. Se a questo si aggiunge la dolcezza e la saggezza con la quale questa nonna ha saputo accompagnare in questi anni la sua nipotina il quadro è completo.

Credo che Stella sia la nonna che ogni bambino vorrebbe avere accanto a sé: prodiga di coccole, complice compagna di giochi, discreta mai invadente nella sua presenza. Come avrebbe potuto la piccola non amarla e cercarla continuamente?

Il dolore della bambina, ora che nonna Stella non c’è più, è legittimo e da rispettare. Nonna Stella era ed è ancora per la piccina una parte di sé e lo si coglie dalla partecipazione di tua figlia alla sua malattia prima e alla sua morte dopo.

Ora però, trascorso il momento del dolore più forte, che è quello della mancanza materiale della nonna, occorre aiutare la bimba a reagire. Da quello che racconti appare una bambina forte e quasi più grande della sua età, ma l’evento della morte della nonna a lei tanto cara è senza dubbio traumatico.

Certo vale molto qualsiasi attività possa aiutarla a scaricare il suo dolore e la sua tensione interiore, perciò è un bene che attraverso il disegno esprima quel che sente e come sta vivendo l’evento, ma forse non basta se poi dice: “come farò senza di lei, non sarà più come prima”. Per aiutarla devi partire da questo suo senso di smarrimento, far leva sul suo essere molto credente e sulla eccezionalità della figura di nonna Stella. Insomma devi dare a tua figlia una motivazione forte che l’aiuti ad accettare il fatto che la nonna non sia più con lei. Raccontale come il buon Dio abbia deciso di chiamarla a sé per essere aiutato con i tanti altri bambini che sono in Paradiso. Confortala dicendole che il buon Dio, pur non volendola sottrarre a lei, non ha trovato un’altra nonna tanto eccezionale come nonna Stella e che è stato proprio il legame speciale che nonna Stella aveva con lei a suggerirgli di farla salire al cielo. Spiegale poi che il Signore sa che ora lei soffre ed è profondamente addolorata, ma sa anche che è una bambina molto intelligente e perciò capace di comprendere. Infine dille che la nonna ha però ottenuto dal buon Dio di rimanere vicino a lei in un modo del tutto speciale. Questo significa che la piccina non potrà materialmente vederla ma nonna Stella ci sarà ancora pronta ad ascoltarla quando le vorrà parlare , ad asciugarne le lacrimucce quando per qualche motivo sarà triste, a condividerne le gioie e i sorrisi quando sarà riuscita nei suoi compiti.

zp8497586rq

Leggi anche

Seguici