Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Marò italiani in India, niente Nnatale a casa

I due marò italiani chiedono all’India di passare a casa il Natale ma la sentenza è annunciata tra almeno tre mesi

di Mariangela Saulino

15 Dicembre 2012

Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, i due marò detenuti in India in attesa di giudizio, hanno presentato un’istanza al Tribunale dello Stato del Kerala per poter ottenere il permesso di trascorrere il Natale in Italia.

I Magistrati fanno, invece, sapere che per avere la sentenza passeranno almeno altri tre mesi.

Il Governo italiano si dice fortemente deluso e ritiene incomprensibile la decisione del Tribunale indiano, nella nota di Palazzo Chigi si legge, inoltre, che: “Il differimento della pronuncia della Corte Suprema non appare assolutamente comprensibile agli occhi delle istituzioni e dell’opinione pubblica italiane e provoca forte preoccupazione. Il governo proseguirà con immutato vigore la propria azione volta a far prevalere le proprie ragioni e a riportare così in Italia quanto prima i due militari del Battaglione San Marco”. 

Ieri mattina, intanto, i familiari dei due marò sono stati ricevuti dal Presidente Napolitano, il quale, ha manifestato la sua solidarietà ai due sottufficiali della Marina Militare, esprimendo il sostegno del Paese ed il forte impegno delle istituzioni per una rapida soluzione della vicenda.

Il Ministro degli Esteri, Terzi, ribadisce il massimo impegno da parte delle autorità italiane al fine di poter riportare in patri al più presto i due marò.

In un tweet, il Ministro Terzi, scrive “Il nostro impegno è massimo. Grande calore e solidarietà dal Capo dello Stato.”

Leggi anche

Seguici