Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Sostegno durante il parto: chi assiste la partoriente?

DanielaBrancaccio

di Dott.ssa Daniela Brancaccio

03 Novembre 2010

UN SOSTEGNO DURANTE IL PARTO?

LA PERSONA ADATTA AD ENTRARE IN SALA PARTO CHI E’?

Nonostante l’opinione comune, non deve necessariamente essere il padre del bambino colui che deve sostenerti durante il parto. In realtà, in certi casi è la persona meno indicata. Si tratta di un momento delicato sia per le mamme che per i papà ed è importante dunque che i sentimenti di entrambi siano rispettati. Le ricerche dimostrano però che un buon sostegno in quel momento riduce la paura e da buoni risultati.

Quali sono le caratteristiche che deve avere tale persona?

Innanzitutto flessibilità, accettando che tu possa cambiare idea all’ultimo momento, poi deve essere a conoscenza di ciò che l’attende, che potrebbe essere né veloce né facile, deve conoscere i suoi limiti e la sua esperienza, saper fare domande su quello che accade ai medici intorno e infine incoraggiarti con le giuste parole. Il sostegno migliore è una persone che vuole essere lì e allo stesso tempo con cui tu voglia stare in quel momento, deve sapere quello che tu vuoi, sostenerti, darti coraggio, essere in sintonia con te e saper badare a sé stessa in ogni circostanza imprevista.

Chi potrebbe essere il sostegno ideale?

La scelta è molto soggettiva ma sicuramente tua madre, una sorella o semplicemente una cara amica. Il tutto dipende anche dal luogo in cui partorisci, se a casa, in ospedale o in clinica. In ospedale permettono quasi sempre a più di una persona di assistere al parto.

Infine, non sottovalutare un sostegno anche per il padre…

http://www.midwivesonline.com/parents/parents1//70

Leggi anche

Seguici