Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Marò italiani in India: a casa per il Natale

L'Alta Corte del Kerala ha concesso il permesso per tornare a casa

di Mariangela Saulino

21 Dicembre 2012

LAlta Corte del Kerala ha accolto la richiesta italiana di consentire ai due marò, Salvatore Girone e Massimiliano La Torre, di trascorrere le festività natalizia in Italia.

I due godranno di un permesso speciale fino al 10 gennaio 2013, al termine del quale dovranno rientrare per affrontare il processo per la morte di due pescatori scambiati per pirati.

L’Italia dovrà pagare una cauzione di 60 milioni di rupie, oltre 826.000 euro, ed i marò dovranno fornire alle autorità indiane i loro indirizzi, i numeri di cellulare e gli eventuali spostamenti che effettueranno nella penisola.

Il Presidente Napolitano ha dichiarato che : “Potremo abbracciare qui questo Natale i nostri Marò, contando che al loro rientro in India, secondo gli accordi, potranno finalmente succedere decisioni della Suprema Corte indiana perché rientrino finalmente in patria per essere sottoposti alla giustizia italiana”.  Napolitano si è, poi, collegato in videoconferenza con i due militari ai quali ha detto “Sono molto felice di vedervi e spero che quando tornerete in Italia nei prossimi giorni troverete il tempo di venire al Quirinale. In questo sforzo si sono mobilitate tutte le Istituzioni”. 

La Torre e Girone, sono naturalmente molto felici, così come lo sono i loro familiari che si stanno preparando, dopo tanti mesi, a riabbracciare i loro cari.

Di sicura la vicenda non finirà così anche perché qualcuno avverta una puzza d’imbroglio sotto tutta questa storia. Ora, però, la cosa importante è riaccoglierli a casa e poi si penserà a come riuscire ad evitargli la temuta condanna indiana.

Leggi anche

Seguici