Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Gravidanza settimana per settimana, cosa succede a te e al tuo bambino

Gravidanza settimana per settimana: ogni settimana nuovi cambiamenti intervengono nel corpo della donna incinta

DanielaBrancaccio

di Dott.ssa Daniela Brancaccio

28 Dicembre 2012

Gravidanza – ventiduesima settimana

 

Se conduci una vita sedentaria e non fai esercizio fisico sarebbe raccomandabile che dedichi almeno mezzora al giorno camminando. Rafforzerà la tua muscolatura e, ora che la tua pancia cresce rapidamente, ti aiuterà a sopportare il peso in più che stai portando. Inoltre, l’attività ha molti vantaggi: evita la comparsa di vene varicose, aiuta a ridurre lo stress, a recuperare la forma con più facilità dopo la gravidanza e ti aiuterà a riposare meglio alla fine della giornata.

Cambiamenti nel corpo della donna incinta

 Nella ventiduesima settimana di gravidanza l’utero è arrivato all’altezza dell’ombelico ed è abbastanza aumentato di peso. La crescita dell’utero mano a mano che si sviluppa il bambino fa sì che il tuo addome aumenti molto di forma e che i tuoi vestiti abituali non vadano bene. Sono cambiamenti normali, mentre il tuo peso ritorna normale, ti sarà facile recuperare la tua forma poco a poco dopo il parto.

L’aumento dell’utero porta con sé un fastidio:  preme sulla vescica e il retto per la qual cosa si debilita il suolo pelvico, la qual cosa potrebbe far sì che tu abbia perdite di urina. Per prevenirlo è raccomandabile praticare gli esercizi di Kegel.

Altri fastidi associati alla crescita dell’utero a 22 settimane di gravidanza è il cambiamento nel sistema vascolare. Alcune vene si restringono e appaiono le varici, edemi alle caviglie e sensazione di gonfiore. Cerca di riposare con le gambe in alto, di camminare tutti i giorni e bere molta acqua.

Mano a mano che passano le settimane il tuo collo potrà risentirne e soffrire di sovraccarico muscolare. Può pesarti se sei molto stressata o carichi peso eccessivo. Per alleviare il dolore fai degli stiramenti, inclinando la testa fino in basso e poi portandola in alto, puoi anche fare dei movimenti rotatori molto piano.

Sviluppo e crescita del bambino in gravidanza

Il tuo bambino ha già 20 settimane di vita e misura circa 27 cm e alla fine di questa settimana può arrivare a pesare mezzo chilo. Il suo corpo è a vista quasi come quello di un bambino che sta per nascere, però deve ancora crescere e terminare lo sviluppo di alcuni organi vitali.

Può già aprire e chiudere gli occhi perché le sue palpebre si sono già formate. Le sue unghie coprono la punta delle dita e la sua pelle è delicata e circondata da una sostanza che la protegge dal liquido e che si chiama vernice caseosa

Se aspetti un bambino devi sapere che nella ventiduesima settimana della tua gravidanza c’è già una discesa dei testicoli, e se è una bambina, il suo utero e le sue ovaie si sistemano nella loro posizione finale.

Il bambino effettua movimenti costanti, ha ancora abbastanza spazio per esercitarsi e quando sta sveglio muove le braccia e le gambe, una sensazione che avrai già percepito.

Salute ed emozioni in gravidanza

Quasi alla metà delle donne incinta si formano delle macchie scure sul volto, chiamate cloasma. Si producono per l’aumento di ormoni che stimolano la pigmentazione della pelle. Per ridurre o prevenire la loro comparsa, sia in estate che in inverno, usa sempre una crema solare protettiva.

E’ normale che appaiano anche i fastidiosi crampi della gravidanza. Se si presenta questo dolore intenso sul muscolo del polpaccio, stira l’estremità e punta le dita dei piedi verso di te.

Un altro dei fastidi di cui potresti soffrire in questa settimana di gravidanza sono i mal di testa, per prevenirli cerca di stare tranquilla ed evitare situazioni stressanti. Se soffri già di cefalee, riposa un po’, anche nella stanza al buoi se te l’ha prescritto il medico e il dolore è molto forte, puoi prendere un analgesico.

E’ comune il fatto che le donne proiettino le loro paure e insicurezze nei sogni. Sono molte le donne che fanno incubi collegati al bambino: malformazioni, abbandono al momento del parto. Sono sogni normali poiché sono molte le emozioni di una donna incinta.

Dieta e alimentazione per la donna incinta

Per evitare di mangiare più del dovuto a partire dalla ventiduesima settimana di gestazione e raggiungere alla fine della gravidanza un peso eccessivo puoi seguire queste raccomandazioni:

– i carboidrati devono costituire la metà delle calorie giornaliere. Li troverai nelle verdure a foglia verde, nelle patate, carote e frutta.

– le proteine creano cellule ormoni e mantengono i muscoli in buono stato. Sono presenti nelle carni magre, nei latticini, nelle uova, nel pesce e nel pollo.

grassi: non abusarne ma non eliminarli dalla dieta, alcuni grassi come gli Omega 3 sono fondamentali per lo sviluppo neurologico del bambino e sono presenti nel pesce.

– vitamine: il medico ti avrà prescritto supplementi per supplire alle necessità di vitamine, ma è fondamentale mangiare tra le 2 e le 4 porzioni di frutta al giorno.

Inoltre un’abitudine fondamentale durante tutta la gestazione è quella di ingerire almeno 2 litri di acqua al giorno. Portane sempre con te una bottiglina.

Curiosità relative alla ventiduesima settimana di gravidanza

Se lavori fuori casa e la tua gravidanza è nella norma, puoi continuare a svolgere il tuo lavoro per tutta la gestazione. Senza dubbio, ti domanderai che cosa accadrà quando il bambino nascerà e come potrai coniugare la tua vita professionale e quella familiare.

La cura dei figli richiede tempo e dedizione e la maternità dura 16 settimane, per questo dovrai cercare di pensare a conciliare le due cose. Ci sono donne che chiedono un prolungamento del congedo per prendersi cura dei figli dal momento che la loro situazione economica glielo permette, altre volte chiedono il part time. Nel caso in cui debba mantenere il tuo  orario di prima, dovresti cercare una tata o babysitter che badi a tuo figlio mentre sei fuori casa.

Fonte: www.guiainfantil.com

Cosa succede nel corso della ventitreesima settimana? Leggilo quiGravidanza settimana per settimana cosa succede a te e al  tuo bambino

 

Leggi anche

Seguici