Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Settimana bianca, cosa mettere in valigia

Cosa mettere nella valigia e nel beauty case della settimana bianca

Licia

di Mamma Licia

12 Gennaio 2013

È una delle vacanze più scelte e desiderate dagli amanti degli sport invernali e da chi ama la montagna innevata, a contatto con la natura e immersi nelle suggestive atmosfere che ci regala la stagione invernale. La settimana bianca, sette giorni da trascorrere in località sciistiche, è amata da grandi e piccini che possono divertirsi e rilassarsi andando sugli sci, facendo snowboard, trekking, escursioni e… ciaspolando.

Chi decide di partire per la settimana bianca dovrà necessariamente munirsi di un’adeguata attrezzatura e di idoneo abbigliamento.

Ecco un elenco di quello che non può mancare in valigia.

Attrezzatura per sciare e per fare passeggiate sulla neve

Potete optare tra due possibilità:

  • portare con voi tutta l’attrezzatura necessaria
  • noleggiare direttamente sul posto tutto l’occorrente (ad eccezione della tuta da sci che va acquistata prima)

L’attrezzatura da neve prevede:

  • sci (per adulti e bambini)
  • snowboard
  • scarponi da sci
  • casco (obbligatorio per i minori di 14 anni, ma consigliato anche per gli adulti)
  • ciaspole
  • slittini (bob)
  • attrezzatura da trekking
  • zainetto o marsupio da portare a tracolla (per tenere portafoglio con denaro e documenti, cellulare, eventuali medicinali da prendere, creme solari e protettive).

Indispensabili sono i doposci o i moonboot e fondamentali sono gli occhiali da sole specifici per la montagna, un  paraorecchie o un cappellino che copra anche le orecchie.

Il costo del noleggio dell’attrezzatura varia da località a località, dal numero dei giorni che si intende noleggiarla (l’importo per un solo giorno è di solito maggiore rispetto al costo giornaliero protratto per una settimana) e naturalmente dal periodo (se alta o bassa stagione). In genere i prezzi per un noleggio completo dell’attrezzatura vanno dai 15 ai 20 euro al giorno.

L’alta stagione corrisponde di solito al periodo natalizio (dall’8 dicembre fino all’Epifania) e al mese di febbraio. Quest’ultimo è da molti considerato il mese migliore per sciare perché le giornate sono più lunghe e le temperature più miti. La bassa stagione inizia subito dopo il 6 gennaio.

La stagione sciistica termina in genere verso la fine di marzo.

Abbigliamento

Bisogna distinguere l’abbigliamento necessario per sciare da quello da indossare durante gli altri momenti della giornata, preferibilmente a cipolla.

L’abbigliamento più adatto per sciare deve:

  • proteggere dal freddo
  • essere comodo e favorire i movimenti
  • favorire la traspirazione
  • favorire la termoregolazione

 

e prevede:

  • tuta da sci (intera o a due pezzi). Per motivi di comodità e praticità, per le donne sarebbe consigliabile lo spezzato piuttosto che la tuta intera
  • giaccone
  • pantacollant, maglione o  pile (da indossare sotto la tuta da sci)
  • guanti (specifici per la neve)
  • sciarpa
  • cappello (con paraorecchi)

I migliori tessuti per giacconi o tute sono il Meraklon, il Goretex o il classico Pile.

Beauty case

Nel beauty case non devono mancare:

  • crema solare protettiva (a schermo totale), per proteggere il viso, le mani e le parti delicate come labbra, naso e orecchie.
  • stick protettivo per le labbra
  • crema protettiva per le mani, che difenda la pelle dalle aggressioni degli agenti esterni (vento, aria, freddo)
  • equipaggiamento post-sole: doccia-shampoo, deodorante, detergente intimo e crema idratante

 

È utile preparare e portare con sé anche una valigetta di primo soccorso con:

  • un antibiotico a largo spettro d’azione
  • un antipiretico (utile per la febbre)
  • un analgesico (per alleviare disturbi di vario tipo)
  • un anti infiammatorio
  • una pomata per distorsioni ed ematomi
  • antidiarroici
  • farmaci contro il mal d’auto
  • termometro
  • cerotti, garze, siringa sterile, disinfettante (e tutto ciò che occorre per una prima medicazione)
  • prodotti repellenti contro gli insetti
  • crema antiscottature
  • medicinali salvavita che si prendono quotidianamente

È consigliabile comunque procurarsi il recapito telefonico del medico più vicino  alla località turistica in cui si trascorrerà la vacanza sulla neve.

La valigia dei bambini

Per i bambini è bene preparare un’apposita valigia che, oltre a contenere lo stesso abbigliamento e gli accessori da neve previsti per gli adulti, includa tutto ciò di cui ha bisogno il bambino (in base ovviamente dell’età), e quindi:

  • ciuccio
  • biberon
  • occorrente per la pappa (farine, omogeneizzati, pastine, latte, frullatore, piattino e posate per bambini)
  • pannolini e salviette umidificate
  • creme solari specifiche per bambini
  • farmaci pediatrici

La vostra valigia è pronta, adesso non vi resta che partire e… divertirvi!

Leggi anche:
Cosa mangiare sulla neve: sci e alimentazione
Sport invernali: non solo sci

 

Leggi anche

Seguici