Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

La Lego commuove il web: servizio clienti Lego risponde alla lettera di un bambino

Un bambino inglese perde uno dei suoi giocattoli preferiti e scrive alla Lego per poterne avere un altro. La risposta commuove tutto il web

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

25 Gennaio 2013

lego risponde al bambino che ha perso il suo giocoLa storia di Luka Apps, un bambino inglese di soli 7 anni che ha perso uno dei suo giocattoli preferiti, sta facendo il giro del mondo, commuovendo tutti, perché rappresenta un grande insegnamento, un grande gesto di solidarietà e un’importante segno di responsabilità che noi tutti dovremmo avere.

Come noi genitori ben sappiamo, i bambini non vorrebbero mai staccarsi dai loro giocattoli preferiti e vorrebbero portarli ovunque. Purtroppo però si incorre nel rischio di poterli perdere, basta una piccola disattenzione e il giocattolo non viene più ritrovato.

Ed è proprio ciò che è accaduto a Luka che, noncurante delle raccomandazioni del padre, ha preferito portare con se uno dei suoi giocattoli, Jay ZX, personaggio della Lego serie NinjaGo, perdendolo all’interno di un negozio.

Una volta tornato a casa e scoperta l’assenza del giocattolo, il bambino disperato, su incitazione dello stesso genitore, ha scritto una mail indirizzata al servizio assistenza della Lego. Eccone il testo:

Ciao. Il mio nome è Luka ed ho 7 anni. Con tutti i soldi che ho ricevuto a Natale mi sono comprato il kit NinjaGo del Predatore Ultra Sonico. Il numero è il 9449. Luka Apps giochi legoÈ davvero bello. Papà mi ha appena portato da Sainsbury e mi ha detto di lasciare i personaggi a casa ma io li ho portati con me ed ho perso Jay ZX al negozio perchè mi è caduto dal cappotto. Sono davvero dispiaciuto d’averlo perso. Papà mi ha detto di spedirvi una mail per vedere se è possibile averne un altro. Prometto di non portarlo mai più al negozio se me lo spedite. Grazie, Luka”.

Contrariamente a quanto si possa pensare, la ditta ha risposto alla sua richiesta con una mail che sta ora commuovendo l’intero web.

Richard, l’addetto al servizio clienti della Lego, ossia colui che ha ricevuto e letto la lettera del bambino, ha voluto accontentare il piccolo pur andando contro la decisione dei suoi capi e, nel contempo, riuscirgli a dare un’importante insegnamento: ascoltare le raccomandazioni del papà e mettere sempre “in sicurezza” i suoi giocattoli, avendo cura.

Ecco il testo della mail di Richard:

Grazie per averci scritto! Siamo molto dispiaciuti per la perdita dell’ominoLuka Apps missin toy lego ma sembra che tuo padre avesse dopotutto ragione. … Normalmente bisognerebbe pagare per ottenerne uno nuovo, i miei capi mi hanno detto che non potevo mandartene uno gratis, ma ho deciso di chiamare sensei Wu per vedere se mi poteva aiutare. Luka, ho detto al sensei Wu che la perdita di Jay è stato solo un incidente e che mai e poi mai avresti fatto in modo che si ripetesse. Mi ha quindi incaricato di dirti: <<Luka, tuo padre sembra davvero una persona molto saggia. Devi sempre proteggere i tuoi personaggi NinjaGo come i draghi proteggono le armi di Spinjitzu!>>. Il sensei Wu mi ha anche detto che va bene spedirti un nuovo Jay e di aggiungerci anche un piccolo extra perchè chiunque risparmi tutti i suoi soldi di Natale per comperare il Predatore Ultrasonico deve essere davvero un grande fan di NinjaGo. Quindi, spero ti godrai il tuo Jay con tutte le sue armi. Avrai in realtà l’unico Jay che combina 3 differenti personaggi in uno! Ti spedirò anche un cattivo con cui farlo combattere! Solo ricorda ciò che ti ha detto il sensei Wu : proteggi i tuoi personaggi come le armi di SPinjitzu e dai sempre retta al tuo Papà.

Immaginate lo stupore della famiglia Apps al ricevimento della suddetta mail e ancor di più quello sul volto del piccolo Luka quando, dopo alcuni giorni, aprendo la cassetta della posta, vi ha trovato all’interno il pacco della Lego con all’interno i personaggi promessi da Richard.

Un grande gesto e un grande insegnamento per tutti!

Leggi anche

Seguici