Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Gianni Sperti: si racconta su facebook dall’omosessualità al rapporto con Karina

Gianni Sperti risponde alle domande dei fans postegli su facebook

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

30 Gennaio 2013

Uomini e Donne: Gianni Sperti Giovedì 24 gennaio, Gianni Sperti lancia una proposta/sfida ai circa 14mila fans della sua pagina facebook esortandoli a “trasformarsi” in giornalisti ed invitandoli a “scatenarsi” in una vera e propria intervista.

La scelta finale sarebbe poi dovuta ricadere su 10 domande, considerate dall’opinionista le più “significative” ma, allo scadere del termine fissato, è lo stesso Sperti ad anticipare che le domande alle quali darà poi risposta saranno molte di più.

Come previsto e predetto, Gianni ha scelto ben 20 domande, alle quali ha sapientemente risposto con la consueta classe che lo contraddistingue. Domenica sera infatti, come annunciato nelle ore precedenti, il celebre opinionista di Uomini e Donne ha pubblicato la sua prima intervista social.

Uomini e Donne: Gianni Sperti Lavorando a stretto contatto con persone che sono in cerca dell’amore, Gianni non è stato di certo esonerato dall’esprimersi in merito a tale complicata “materia”, in particolar modo ha così risposto ad una fan che gli chiedeva se si fosse innamorato dopo la fine del suo matrimonio con Paola Barale:

“Dopo la fine del mio matrimonio ho avuto certamente altre storie, tra cui una storia d’Amore durata 3 anni, che definirei la storia più importante vissuta fino ad oggi. Non rinnego assolutamente quello che c’è stato tra me e la mia ex moglie, circa 12 anni fa, ma ero giovane e, crescendo, diventando più adulti, si ha maggior consapevolezza di cosa significhi AMARE. Per mia scelta, dopo una storia d’amore pubblica, ho deciso di vivere la mia vita privata appunto in PRIVATO!”.

Uomini e Donne: Gianni Sperti Un’altra fan lo esorta ad esprimere la sua opinione in merito agli amori che nascono in tarda età, quelli rappresentati nella trasmissione della De Filippi dal trono Over:


“La trasmissione che io chiamo degli ”over”, è quella che mi stimola maggiormente e che mi arricchisce. Da loro ho molto da imparare. Sono felice di sapere che persone di una certa età, che vivono in solitudine, possono oggi ricominciare un nuovo capitolo rimettendosi in discussione e sentendo così una sorta di rinascita. L’amore è un sentimento che non ha età e, se due persone si incontrano e possono condividere il resto della loro vita insieme, non può che rendermi felice.”

E, facendo sempre riferimento al programma che lo vede impegnato ogni giorno, Sperti viene “interrogato” anche sulla sua presunta storia con Karina Cascella, sua collega di Uomini e Donne:

Uomini e Donne: Gianni Sperti “Io e Karina in tutti questi anni non abbiamo mai smesso di sentirci perché, tra noi si è instaurato un rapporto d’amicizia durante gli anni in cui lei partecipava a Uomini e Donne, pur non condividendo spesso, in passato, la sua forte personalità nel commentare e giudicare. Nella vita privata, invece, Karina è una persona speciale per me e, ultimamente ha attraversato un periodo difficile… in qualità di Amico le sono stato vicino; tra noi c’è una profonda stima. Adoro la piccola Ginevra. La nostra è una splendida amicizia… Il futuro non sono ancora in grado di prevederlo…”.

Insomma, il tema ricorrente in molte domande, come avrete sicuramente intuito, è stato l’amore, il matrimonio e i rapporti di coppia che hanno coinvolto emotivamente l’opinionista: amori messi in discussione, paparazzi e, taluni, vissuti in segreto al fine di tutelare la propria privacy.

Uomini e Donne: Gianni Sperti

Ma, pur restando in tema, la domanda che più ricorre sul web e che maggiormente viene “rincorsa” è quella relativa alla sua presunta omosessualità, come se dichiararlo apertamente diventi una questione di vita, di status sociale.

Nonostante abbia avuto la possibilità di non rispondere, Sperti ha preferito comunque chiarire la sua posizione in merito all’argomento, sempre più presente nella nostra società ma ancor di più considerato un tabù:

“Partendo dal concetto di libertà che sia mentale o fisica non importa e che è tale se quella di ognuno di noi non va a limitare quella degli altri; ciascuno deve essere libero di essere se stesso e, decidere liberamente di dire e fare ciò che desidera. Siamo tutti esseri umani e non appartenenti a questo o quel gruppo! Considero l’omofobia basata sul pregiudizio, analoga al razzismo, alla xenofobia, all’antisemitismo, quindi un comportamento discriminatorio. Dividere la società in vari insiemi di persone non appartiene al mio stile di vita. Siccome non si chiede se uno è eterosessuale e, di dichiararlo, non capisco perché, invece, la domanda viene fatta sull’omosessualità. Non amo le etichette e le classificazioni sociali. Inoltre la vita sessuale degli esseri umani, secondo i miei valori, è da considerarsi privata, che si parli di etero o di gay. Quindi se anche lo fossi sarebbero fatti miei”.

Leggi anche

Seguici