Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Darwin Day, oggi 12 febbraio 2013

Gli appuntamenti italiani del “Darwin day 2013”

Daniela

di Mamma Daniela

12 Febbraio 2013

Per commemorare la nascita e le scoperte del naturalista britannico Charles Darwin (12 febbraio 1809), da alcuni anni nel mese di febbraio si celebra  il “Darwin day”.

Darwin è colui che per primo descrisse l’evoluzione biologica attraverso la selezione naturale, e il suo libro “L’origine delle specie”, è tra i libri che hanno segnato un punto di svolta epocale, in quanto contiene le idee delle moderne teorie evoluzionistiche.

La  sua teoria infatti ribalta completamente le ideologie razziste sulla razza pura, rivelandole prive di fondamento, perché all’interno dello stesso gruppo umano possono esserci più mutazioni casuali.

Secondo Charles Darwin, l’evoluzione della specie animale e vegetale avviene per selezione naturale, e l’esistenza di nuove specie sarebbe determinata da un processo graduale di cambiamenti. Darwin teorizzò che la discendenza di tutti i primati, compreso l’uomo, provenisse da un antenato comune, e inoltre prese in considerazione la possibile esistenza di un antenato comune per tutte le specie viventi.

 

“L’origine delle specie”, è diventato un classico, e se, come teoria sia basata su prove scientifiche inconfutabili, viene ancora oggi contrastata dai sostenitori di concezioni di tipo spiritualistico creazionistico, perchè è noto che il concetto di Evoluzione e di Creazione non vanno per niente d’accordo.

 

In Italia il “Darwin Day” è nato nel 2003, mantenendo questo nome  fino al 2009, anno del bicentenario della morte del naturalista, cambiato poi in “Evolution Day” per sottolineare come la storia della nostra vita si ricostruisce attraverso la teoria dell’evoluzione.

 

Charles Darwin nasce il 12 febbraio 1809 in Inghilterra, a Shrewsbury. Proveniente da un’agiata famiglia borghese, viene avviato agli studi di medicina, che lascerà per intraprendere, a causa di una forzatura familiare, la carriera ecclesiastica.

Ma da sempre nutre interesse per le scienze naturali e così, appena se ne presenta l’occasione, s’imbarca, contro il parere paterno, come naturalista di bordo, sul “Beagle”. Questa esperienza si rivela fondamentale per la maturazione scientifica di Darwin.

In questi anni di viaggio Darwin raccoglie materiale e analizza i fossili. Dopo essere tornato dal suo viaggio nelle Galapagos, Darwin intuisce, come la selezione naturale fosse uno dei meccanismi che determinano l’evoluzione.

Nel 1836 tornato in Inghilterra, si sposa e nel 1839 dopo avere riordinato i dati e i risultati delle sue osservazioni, Darwin pubblica “Viaggio di un naturalista intorno al mondo” .

Nel 1859 pubblica “L’origine delle specie” che, se da una parte suscitò scandalo e feroci opposizioni soprattutto negli ambienti religiosi, tra gli scienziati trovò subito una vasta accoglienza.

Morì il 19 aprile 1882.

 

In Italia, sono numerosi gli eventi organizzati per l’occasione, di seguito vi segnaliamo alcuni appuntamenti:

 

Ferrara
Al Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara si festeggia fino al 15 marzo.  Si comincia martedì 12 febbraio con la presentazione degli eventi e la proiezioni del film One Life”prodotto dalla Bbc con spettacolari immagini dal mondo della natura. e si prosegue ogni giovedì con un nuovo appuntamento: conferenze, presentazioni , laboratori didattici e anche uno spettacolo teatrale.

 

 

Roma
Quattro gli appuntamenti nella capitale. Il primo è il 12 febbraio stesso con il Darwin (Wallace) Day 2013. Darwinism: omaggio all’uomo che si tirò indietro”. Dalle 10 alle 13 a Villa Mirafiori si discuterà del contributo del collega di Darwin,  Alfred Russel Wallace, che ebbe intuizioni molto simili alle sue. Il 14 febbraio,  al Caffè letterario alle 18, si tiene un incontro sul tema Orgasmo e pregiudizio: sessualità femminile tra ideologia e scienza dell’evoluzioneIl 16 febbraio , invece, si parla di evoluzione e religione al Museo Nazionale Preistorico Etnografico Luigi Pigorini, mentre il 20 febbraio all’ Università Sapienza è la volta di Darwiniana 2013: Dal cervello biologico al cervello culturale. 

Milano
13 febbraio: Emma Wedgood Darwin. Ritratto di una vita, evoluzione di un’epoca .

Torino 

13 febbraio: presso la Libreria Coop in piazza Castello 113, si terrà il “Darwin Day 2013”: “La scienza non ha bisogno di Dio” con l’autore E. Boncinelli;

Palermo
Il Museo di Zoologia P.Doderlein, Astrid Natura e LabHomo hanno organizzato un ciclo di seminari e laboratori dedicati agli studenti di scuola secondaria superiore che si concluderà il 23 febbraio.  I temi trattati spaziano dal viaggio del Beagle  alla storia dell’essere umano, dall’etologia all’evoluzioni dei gruppi di animali.

Padova
L’ Università di Padova propone un ciclo di conferenze dal titolo L’eredità di Darwin” che si terranno nell’aula magna dell’ateneo dall’ 11 marzo al 22 maggio. Si comincia con Telmo Pievani che spiega la teoria evolutiva dello studioso inglese. 

Venezia

18 febbraio: all’Ateneo Veneto in piazza san Fantin, giornata di studio “Dalle cellule al mare” e premiazione del Quinto Concorso Internazionale per la poesia scientifica” dedicato a Charles Darwin.
Verona

20 febbraio: appuntamento presso la Sala Lucchi in piazzale Olimpia con “Perché l’evoluzione ha creato dio (e non viceversa)” con G. Vallortigara.

Bari

15 febbraio: Darwin Day. Il difficile cammino della ragione tra superstizione e scienza.

 

Casalecchio di Reno

15 febbraio: Come i dinosauri spiccarono il volo (l’evoluzione degli uccelli)

Pisa

16 febbraio: Dinosauri ed estinzioni, catastrofi e asteroidi – I figli dell’asteroide, ovvero l’opportunismo dei sopravvissuti .

Treviso

20 febbraio: “Il corallo di Darwin. Breve viaggio nel cespuglio dell’evoluzione umana“.

Trieste

12 febbraio: Darwin Day. All’origine delle nostre preferenze musicali.

Udine

19 febbraio: Dinosauri volanti: l’evoluzione del volo.

Leggi anche

Seguici