Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Kasia Smutniak parla di Taricone: “Mi ha insegnato la libertà”

admin

di Redazione VitaDaMamma

18 Febbraio 2013

Kasia Smutniak parla di TariconeIl settimanale “Grazia” dedica la sua copertina a Kasia Smutniak protagonista, accanto a Beppe Fiorello, di “Volare – la grande storia di Domenico Modugno” .

A “Grazia” Kasia si confessa e parla da donna che ama, ha amato e amerà per sempre.

La bellezza dell’attrice è  esposta in prima pagina e catturata da una foto superba ma avvincente.

Tra le righe del testo la fierezza dell’ immagine di Kasia si perde lasciando scoperto il cuore di una donna dedita ai suoi amori … una donna capace di custodire i sentimenti in un ricordo che non è memoria ma onore e vita.

Kasia è stata l’amore di Pietro Taricone, insieme a lui ha generato una bambina, Sophie, e con lui ha vissuto una storia felice e positiva. Nel ricordarlo dipinge un affresco dell’amore eterno, le parole che pronuncia sono delicatissime ed emozionanti:

Pietro mi ha insegnato la libertà, di fare scelte dettate solo dal mio cuore e dalla mia testa”.Kasia Smutniak parla di Taricone

Quando c’è la pioggia o fa freddo, quello che mi è successo, mi è più sopportabile, come se il sole mi invitasse e una festa a cui non me la sento di partecipare. Pietro era davvero uno diverso. Io non sono e non ho mai fatto proprio niente di speciale.

Da qualche tempo Kasia si è legata al produttore Domenico Procacci.

Nell’intervista a Grazia l’attrice riesce a distinguere i piani dell’amore umano mettendo in luce il suo dolore e contemporaneamente la sua forza di vivere … vivere ancora per non arrendersi, per non spegnersi e per non morire.

Dell’attuale compagno sottolinea la sensibilità: “(Domenico Procacci ndr.) l’umanità e l’intelligenza di capire che il dolore con cui convivo non toglie niente al nostro legame, e il nostro legame non toglie niente a quel dolore. Adesso, il mio unico obiettivo è quello di essere una buona madre, ma non so e non credo che purtroppo mi riesca sempre.”

 

 

 

 

Leggi anche

Seguici