Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Gravidanza settimana per settimana, cosa succede a te e al tuo bambino

Gravidanza settimana per settimana: ogni settimana nuovi cambiamenti intervengono nel corpo della donna incinta

DanielaBrancaccio

di Dott.ssa Daniela Brancaccio

25 Febbraio 2013

Gravidanza – venticinquesima settimana

La gravidanza settimana per settimana continua il suo viaggio durante il secondo trimestre.

Nella 25a settimana di gravidanza, continua ad essere importante un moderato esercizio fisico per mantenere una buona salute. Tuttavia, in alcune occasioni, è dannoso per il feto e lo sport in gravidanza controindicato. Se vi sono placenta previa o minaccia di parto prematuro, l’esercizio fisico può mettere in pericolo la gravidanza.

 Cambiamenti nel corpo della donna incinta

 Intorno alla 25a settimana di gravidanza, la compressione dell’utero sullo stomaco può portare alla sensazione di reflusso o bruciore di stomaco, perché lo sfintere esofageo inferiore non si chiude completamente. Un rimedio domestico per il bruciore di stomaco è l’infusione di malvavischio.

Sono anche comuni gas o flatulenze che in alcuni casi possono provocare dolore quando non vengono espulsi. Sono normali in gravidanza per via della compressione dell’utero sulle anse intestinali. Per evitare questi problemi evita le bevande gassose e prendi infusi di camomilla, anice verde o finocchio.

A causa del volume del vostro intestino, che è evidente a tutti, probabilmente avete cambiato il modo di camminare. Il centro di gravità cambia durante la gravidanza, con l’avanzare della gravidanza e mantenere una buona postura, o troppo indietro o in avanti, è essenziale per evitare mal di schiena fastidiosi.
Tuttavia, a causa di questa nuova posizione dalla 25a settimana di gestazione le donne incinte sono più inclini alle cadute. Cercate di non indossare vestiti stretti o scarpe con tacchi molto alti. In gravidanza, è indispensabile indossare scarpe comode. Si consiglia il tacco basso, da 2 a 3 cm, preferibile alla scarpa bassa, il che può causare fastidio alle ossa del polpaccio.

Sviluppo e crescita del bambino in gravidanza

Nella 25a settimana di gravidanza, il bambino pesa circa 700-800 grammi e misura circa 22-23 cm.

Gli organi di senso continuano a maturare e  può aprire gli occhi. Sviluppa il senso del tatto e può sentire il battito cardiaco e la respirazione materna. I denti da latte sono posti sotto le gengive, ma non spunteranno fino a un mese dopo la nascita.

Iniziano a svilupparsi  i vasi sanguigni nei polmoni e allo stesso tempo si stanno sviluppando e iniziano a prendere forma le strutture della colonna vertebrale perché le ossa si stanno calcificando. La pelle del feto è rosa e ha un aspetto rugoso a causa dell’assenza di tessuto sottostante.
Ha ancora spazio per muoversi e lo fa regolarmente. Quindi, anche se si mette giù, in posizione cefalica, può girare  e cambiare posizione più volte anche prima della nascita. In realtà ha spazio sufficiente per cambiare le posizioni più volte durante la giornata.

Nell’ecografia, oltre a  vedere il vostro bambino battere i piedi, lo vedrete anche sbadigliare, ridere e cacciare la lingua. Il cuore si sente battere molto rapidamente tra 120 e 160 battiti al minuto.

Salute ed emozioni in gravidanza

Durante la gravidanza si verificano una serie di modifiche alle vie respiratorie che iniziano a farsi sentire nel secondo trimestre di gravidanza con l’affanno.

I cambiamenti maggiori sono il consumo di ossigeno maggiore, seguito da innalzamento del diaframma (muscolo che separa la cavità toracica dalla cavità addominale) dovuto alla crescita progressiva dell’utero, l’allargamento delle costole per compensare ciò, in modo che il respiro passa dall’essere toracico al diventare addominale, il naso chiuso e talvolta sanguinamento dovuto ad un aumento del flusso sanguigno della mucosa e cambiamenti ormonali.

Mantenere uno stile di vita più tranquillo e regolare, riposare ogni volta che si sente la fatica, evitare sforzi eccessivi, praticare regolarmente esercizi di respirazione suggeriti dalla levatrice e utilizzare un cuscino per alleviare le difficoltà respiratorie durante il sonno sono alcuni dei suggerimenti che possono contribuire ad alleviare la perdita di capacità polmonare che può causare alle donne in gravidanza la mancanza di respiro.

E se sei asmatica, rivolgiti  al medico per decidere quale tipo di farmaco devi usare per evitare che il bambino soffra della mancanza di ossigeno.

Dieta e alimentazione per la donna incinta

Le voglie sono il desiderio irrefrenabile di mangiare qualcosa di speciale in gravidanza. Sono causate da cambiamenti metabolici e ormonali, ma non hanno nulla a che fare con la diversa natura delle malattie della pelle (come angiomi o appendici cutanee), con le quali il bambino può nascere. Si tratta di capricci culinari tipici della gravidanza e non influiscono sul feto.

Un altro mito in circolazione che riguarda l’alimentazione delle donne in gravidanza è che il cibo piccante fa male al bambino.

Se prima della gravidanza non ti faceva nessun effetto il cibo piccante, non c’è ragione per cui ora faccia male a te o al tuo  bambino. Il piccante può aumentare il rischio di bruciore di stomaco in ogni organismo.
Se non si è risultati positivi alla toxoplasmosi si dovrebbe evitare di mangiare carne cruda o poco cotta, come salsicce e altri prodotti caseari non pastorizzati,  pesce crudo o verdure non pulite, perché in essi possono essere trovati alcuni batteri, come la listeria e il toxoplasma, che causano malattie gravi in gravidanza.

Curiosità relative alla venticinquesima settimana di gravidanza

Alcune donne in gravidanza possono avere  la nausea anche durante il secondo trimestre di gravidanza, che può ostacolare una corretta alimentazione per il vostro bambino.

L’OMS ha riconosciuto i vantaggi di un uso tradizionale della radice di zenzero per prevenire la nausea e vomito derivati dallo stato di  gravidanza. In ogni caso, dovrebbero essere consumati con moderazione.

Si può prendere zenzero secco, senza superare 2 g al giorno. Lo puoi mangiare anche fresco, 2 gr di zenzero secco corrispondono a 10 gr di zenzero fresco. Lo zenzero secco è da prendere a piccoli morsi, succhiandolo o bevendolo sotto forma di infuso e può anche essere utilizzato grattugiato per condire insalate e piatti vari. Se ti risulta più facile puoi optare per le pasticche di zenzero, in vendita nelle erboristerie.

Fonte: www.guiainfantil.com

Cosa succede nel corso della ventiseiesima settimana? Leggilo quiGravidanza settimana per settimana cosa succede a te e al  tuo bambino

Leggi anche

Seguici