Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Ikea torte al cioccolato sotto accusa

Le dogane cinesi bloccano un lotto di torte Ikea contaminate da colibatteri

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

06 Marzo 2013

“Chokladkrokant”. Nome impronunciabile, più semplicemente torta al cioccolato e mandorle. Sono dolci Ikea che in queste ultime 24 ore hanno ancora fatto parlare del colosso svedese.

Dopo le polpette i vertici Ikea ritirano dai banchi degli store in 24 paesi del mondo le torte in questione.

Sembra infatti che ad un controllo della dogana in Cina in alcuni campioni si siano rilevate tracce di colibatteri fecali. All’ingresso nella Repubblica Popolare, la dogana del porto di Shangai ha bloccato alcuni lotti di torte contaminate.

Essendo il fornitore delle torte unico per tutti gli store del mondo, Ikea ha dovuto bloccare la vendita ovunque. I cibi infatti provengono dal un produttore svedese Almondy. Il quotidiano Shangai Daily ha commentato: “I dolci contenevano un livello eccessivo di batteri coliformi”.

Il batterio non è pericoloso per l’uomo, ma i dirigenti del gruppo hanno deciso in via precauzionale il ritiro, ancor più per fare chiarezza sull’accaduto.

Ikea Italia comunica che nel nostro paese non sono stati riscontrati lotti di torte contaminate. Il vicepresidente della Società Italiana di igiene Carlo signorelli rileva: “I batteri coliformi non sono in generale pericolosi per l’uomo, ma tutto dipende dal sierotipo del batterio e dalla quantità rilevata”.

Intanto in Cina le autorità hanno bloccato anche altri prodotti delle aziende Kraft, Nestlè e cosmetici della Shiseido.

Leggi anche

Seguici