Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Uova di Pasqua decorate fai da te, consigli utili per colorare

Colorare le uova di Pasqua con i bambini

Gioela Saga

di Gioela Saga

26 Marzo 2013

colorare uova di pasqua Colorare le uova di Pasqua

Per i bambini è una vera occasione di divertimento poter colorare con voi delle uova durante il tempo di Pasqua, simbolo di risurrezione per i cristiani e di nuova vita per tutti, potete poi divertirvi a nasconderle in casa o in giardino ideando delle vere cacce al tesoro o creare dei cestini e delle composizioni che decorino la vostra tavola di Pasqua.

Non solo,in alcuni paesi anglosassoni ci sono delle vere e proprie competizioni con le uova colorate e decorate, il gioco sta nel colpire l’uovo di un altro, punta contro punta e vince chi riesce a romperne di più. Sempre nei paesi di lingua inglese ci sono delle gare di uova che vengono fatte rotolare su percorsi prestabiliti, con l’aiuto di un cucchiaio o di un bastoncino e vince chi arriva primo senza aver rotto l’uovo!

  • Come possiamo colorare le uova?

Naturalmente dobbiamo prendere delle uova e farle rassodare per bene, dopodiché possiamo sbizzarrirci a decorarle e dipingere con la nostra fantasia e soprattutto con quella ben allenata dei bambini.

Ricordatevi che potete acquistare in cartoleria i colori liquidi da utilizzare (nella selezione dei colori preferite colori atossici, legette l’etichetta per sincerarvi che il prodotto non sia tossico e sia adatto ai bambini).

Per tingere bene le uova  seguite questi consigli, specialmente se volete fissare meglio il colore:

Usate una ciotola abbastanza grande per poter poi sommergere completamente l’uovo affinché la coloritura risulti omogeneaColorare le uova di Pasqua Per i bambini

–  Riempite con mezza tazza di acqua bollente

–  un cucchiaino di aceto bianco

20 gocce di liquido colorante

girare di tanto in tanto l’uovo per colorarlo adeguatamente da ogni lato

lasciare 5 minuti o un po’ di più se volete una tinta più scura

uova colorate di pasqua Per creare delle strisce decorative sul guscio potete immergere le uova applicando degli elastici sotto i quali non si attaccherà il colore.

Potete però decidere anche di utilizzare dei colori naturali! Qui di seguito una breve guida pratica per la realizzazione dei colori naturali:

Creiamo il blu:

– Prendete quatto etti abbondanti di mirtilli, vanno benissimo anche quelli surgelati.

– due tazze di acqua

– un cucchiaio di succo di limone.

– Portate ad ebollizione l’acqua con i mirtilli e proseguire per 5 minuti

– Versare il liquido in una ciotola ed immergere completamente le uova colorate pasquauova preventivamente cotte, togliere le bucce dei mirtilli con l’aiuto di un colino

– Aggiungere il cucchiaio di succo di limone, mescolare e lasciare qualche minuto

Facciamo il giallo:

– Prendete 2 cucchiai di curcuma

– 2 tazze d’acqua e un cucchiaino di aceto

– Anche in questo caso fate bollire la curcuma e l’acqua per 5 minuti, poi mettete in una ciotola che contenga bene l’uovo o le uova preventivamente cotte e da dipingere, aggiungete il cucchiaio di aceto, mescolate e lasciate immersa la vostra creazione per almeno 5 minuti

Per colorare in arancione:

– 2 cucchiai di paprica, 2 tazze d’acqua e 1 cucchiaio di aceto

– Fate bollire paprica e acqua per 5 minuti, versare il colorante naturale in una ciotola dove immergerete completamente le uova preventivamente cotte con un cucchiaio di aceto mescolato al liquido. Aspettare 5 minuti.

uova pasquaPossiamo anche creare il “dorato” utilizzando delle bucce di cipolla dorata, il verde con spinaci o basilico bollito, il marrone con il caffè o il thé nero, il rosa con le barbabietole rosse o i lamponi, il rosso con il succo delle amarene, il procedimento è sempre lo stesso.

Alcuni consigli pratici da ricordare:

  • non esagerate con l’aceto fissante naturale perché potrebbe sciogliere il guscio,
  • indossate grembiuli per non tingere anche i vestiti,
  • se colorate in modo naturale potete poi anche mangiare le uova!

Ovviamente chi ha più doti artistiche può, una volta asciutto lo sfondo monocromatico, utilizzare dei pennelli per decorare o dipingere vari soggetti.

Fonte: http://www.realsimple.com

Leggi anche

Seguici