Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Marò il Movimento 5 stelle: “Noi siamo nuovi, vogliamo capire”

Alessandro di Battista, portavoce del M5S interviene alla camera sulle dimissioni del Ministro degli Esteri

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

27 Marzo 2013

Le dimissioni del Ministro degli Esteri terzi a causa della vicenda dei marò non bastano al movimento di Grillo.

“Noi siamo nuovi, vogliamo capire” sentenziano.

Alessandro di Battista, portavoce dei 5 Stelle addita il governo e lo accusa:

“Avete sacrificato la libertà e, non sia mai, la vita stessa dei due soldati. Non ci bastano le dimissioni. Avete gettato discredito sul nome dell’Italia nel mondo e sui diplomatici ora ritenuti inaffidabili”.

E oltre alle parole date e ritirate, Di Battista accusa il governo di macchinazioni dietro le quali potrebbero esserci interessi economici.

Sembra infatti che a seguito del rientro dei marò l’ India abbia dato disponibilità a stringere con l’Italia un accordo da 300 milioni di euro.

Sospetti fondati allora quelli del Movimento 5 Stelle? Di Battista ribatte ancora circa la reale esistenza della garanzia che i nostri soldati non rischino la pena di morte: mai confermato infatti che ci sia un qualsiasi documento che potrebbe salvaguardare la vita dei fucilieri.

Dopo il suo intervento alla Camera la Presidente Laura Boldrini si è avvicinata al portavoce per porgergli i suoi complimenti:

“Si è complimentata per la competenza dimostrata nel nostro intervento e per l’educazione che abbiamo sempre mostrato in aula, sin dal primo giorno. Ci ha detto che condivide con noi la passione e la voglia di cambiare le cose”

ha detto Di Battista ai giornalisti.

Leggi anche

Seguici