Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Caitlyn Larsen, la bambina di 10 anni che ha salvato la sua montagna

Caitlyn Larsen è una bambina di appena 10 anni che ha salvato un'intera montagna e lo ha fatto con una lettera denuncia lanciata in rete

Federica Federico

di Federica Federico

01 Aprile 2013

Caitlyn LarsenMolto spesso i bambini riescono ad esprimere le verità del mondo e, con la loro spontaneità, lo fanno tanto meglio degli adulti che, pur usando parole forbite e pronunciando discorsi complicati, raramente sanno cogliere l’essenza pura ed ideale della natura.

Caitlyn Larsen, 10 anni, ha salvato una montagna del New Mexico, lo ha fatto scrivendo una lettera all’azienda New Mexico Mining and Mineral Division che già stava perforando il sito minerario con lo scopo di realizzare una nuova cava.

<< Il mio nome è Caitlyn Larson e vivo nella piccola città di Orogrande. La scorsa settimana, quando la mia famiglia ha fatto un escursione in montagna, appena fuori della città abbiamo visto grandi macchine che avevano strappato il terreno, interrotto la strada e stavano frantumando parti della montagna.>>

Di fatto Caitlyn era andata con la famiglia a fare Caitlyn Larsenuna gita in montagna e aveva assistito ai lavori per l’allestimento della cava mineraria. Era rimasta colpita dai mastodontici macchinari e dalla deturpazione del paesaggio naturale.

Ogni bambino comprende ed avverte le differenze tra la natura e il “progresso devastante” e ciascun cucciolo d’uomo distingue il progresso “positivo” da quello “negativo”. Inoltre classificare alcune manifestazioni del progresso come deleterie per la natura è una cosa quasi intuitiva ed è un giudizio di cui i bambini sono assolutamente capaci!

<< Abbiamo appreso che una grande società mineraria ha in programma di estrarre milioni di tonnellate di ferro dalle montagne – continuava Caitlyn nella sua lettera – Per prendere quel minerale dalla roccia sarà necessario distruggere completamente le montagne e non sarà lasciato nulla dietro. Queste montagne sono la casa di molti animali e esse rappresentano tanta storia mineraria.

Ci sono i nidi delle aquile dorate lì,  quei nidi sono lì da sempre sin da quando chi vive qui può avere memoria della Caitlyn Larsenmontagna!! Dove andranno? Che ne sarà di loro?

Le aquile d’oro sono solo una delle specie per cui essere preoccupati! Gufi, rondini, pipistrelli e uccelli di tutti i tipi vi abitano. Ci sono linci, serpenti a sonagli, lucertole, istrici, rospi cornuti, cervi, antilopi, coyote, lupi, orice gazzelle e altro ancora. Le tracce di questi e di altri animali possono essere riscontrare nell’habitat ora distrutto.

E’ triste che la natura sia stata distrutta dalle macchine.

Ci sono cactus che crescono qui che non crescono in nessun’altra parte del mondo.

Che ne sarà di loro? Dove potranno andare tutti gli animali? E se saranno abbattuti i vecchi campi minerari e le terre degli indiani, come potrà mai qualcuno ricorda la nostra storia?

Io non credo che sia una buona idea per chiunque!>>

Caitlyn ha lanciato, poi, la sua lettera in rete sotto forma di petizione. Chiudendola la sua denuncia la bambina scriveva così:

<< Se siete d’accordo, firma la petizione per salvare le nostre montagne.>>Caitlyn Larsen

Dopo essere stata diffusa dai media la petizione di Caitlyn è giunta tra le mani del direttore dell’azienda, la lettera e la somossa popolare scatenata attraverso la rete hanno convinto la New Mexico Mining and Mineral Division a interrompere i lavori per la cava.
Una piccola bambina di 10 anni ha così salvato una grande montagna.


Segui Vita da Mamma su Facebook,
clicca qui 
per scoprire tutto sull’universo mamma e bambino:

Leggi anche

Seguici