Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Padre assassino: uccide 6 dei suoi 17 figli per soldi

Padre assassino, uccide 6 dei suoi 17 figli e il movente sono i soldi

Gioela Saga

di Gioela Saga

03 Aprile 2013

Mick Philpott, 56 anni,Uccide 6 dei suoi 17 figli per non perdere i benefici economici

E’ proprio vero che al fine non c’è mai peggio, incredibile e tristissima la storia di un “padre” che ha trattato i suoi 17 figli come oggetti.

L’uomo riceveva, grazie al fatto di avere tanti figli, ben 60.000 sterline all’anno in sussidi, sussidi che non erano destinati ai bambini ma che sono serviti a tutt’altro. Una vita disordinata in cui ha avuto 17 figli da 5 donne diverse, si può proprio considerare Mick Philpott, 56 anni, un sottoprodotto dello stato sociale e delle sue aberrazioni. Un drogato perdigiorno che è rimasto sorridente anche dopo essere stato accusato di aver ucciso sei dei suoi figli: una vergogna senza fine.

Con la sua ultima moglie Mairead, 31 anni e il suo amico Paul Mosley ha ordito un piano orribile che ricorda certe storie mitologiche che si fa fatica a leggere ma, questa, è una storia brutalmente reale.

Una trama da film dell’orrore: Mick, nel maggio Mick Philpott, 56 anni,dell’anno scorso, con i suoi complici, ha organizzato di dar fuoco alla casa in cui si trovava la sua ex convivente e amante Lisa Willis nel tentativo di ucciderla. In tutto questo hanno perso però la vita 6 figli tra i 5 e i 13 anni. Lo scopo era ancora più vile: tentare così di riprendersi la custodia di 5 figli che recentemente si erano trasferiti da lei.

Il cinico trio è stato giudicato colpevole naturalmente.

Il fatto oltraggioso è anche relativo alla questione di come i servizi sociali non si siano resi conto della situazione! Di come i ragazzi vivessero in condizioni degradate e senza nessunissima attenzione. Addirittura il padre si vantava in giro di aver generato figli con il solo scopo di percepirne i sussidi senza curarsene neppure per ciò che concerne i bisogni primari, trattati come bestie.

  • Si scopre che Mick era anche stato accusato di aver violentato una ragazza, di aver tentato di ucciderne un’altra e aver dato 27 coltellate ai suoi genitori dopo che li avevano scoperti in atteggiamenti intimi, è stato anche accusato di aver frodato una compagnia di funerali.

Insomma, con tutto questo, continuava a percepire soldi per i suoi figli e a vivere con loro, alternandosi tra moglie e amante che a turno stavano in una roulotte parcheggiata sotto casa. Ai limiti della pazzia!

L’arroganza di Philpott era arrivata fino a portarlo, nel 2006, in un celebre show televisivo dove si era mostrato piangente e lacrimevole chiedendo aiuto per poter avere una casa popolare più grande.Mick Philpott, 56 anni,

La furia e la pazzia di Mick si è concretizzata nel suo folle piano quando la sua amante Lisa, 29 anni, ha portato via 5 dei figli avuti con lui e con loro più di 1000 sterline mensili. Ecco che Mick comincia a progettare il piano, liberarsi della donna e, a seguito di un incendio, poter realizzare anche l’idea di una casa più grande.

L’accaduto è stato così ricostruito:

dopo una serata balorda tra lui, la moglie e l’amico, è stato acceso il fuoco con una tanica di benzina ma poi non sono stati più in grado di controllarlo. Secondo l’uomo i figli si sarebbero salvati grazie a lui attraverso una finestra, così lui sarebbe stato anche l’eroe! Purtroppo però il fumo e le fiamme hanno invaso tutto l’appartamento, è bruciata in pochi istanti la porta in pvc e i bambini sono morti in pochissimi minuti già solo per le esalazioni di fumo. Basti pensare che i bambini dormivano semi nudi, uno solo aveva il pigiama e un altro aveva ancora indosso la divisa della scuola.

Il piano di Mick ha avuto una fine ancora più tragica del previsto. Tracce di benzina sono state trovate addosso ai tre e nel sifone del lavandino, a seguito di alcune intercettazioni telefoniche è stato poi facile capire come erano andate le cose. Tragicamente troppo tardi però.

Il padre, la persona che dovrebbe proteggere i suoi figli, li ha uccisi per una pura questione economica, forse non avrebbe voluto finisse così magari per poter sfruttare ancora la situazione. Non è mostrato infatti affatto pentito di ciò che ha fatto e, anche in aula, continuava solo a ripete che “non doveva finire così”, si ha l’impressione che anche da queste parole emerga solo la sUa persona, il suo interesse personale e non lo shock di aver perso ben 6 figli in questo modo.

Mick Philpott, 56 anni,Ha cercato di costruire una stupida farsa in tribunale per inscenare i suoi bisogni economici, le difficoltà della famiglia ma la realtà era diversa. I figli erano confinati nelle tre camere da letto mentre la casa era occupata da ogni genere di conforto per Mick: due televisori con mega schermo da 50 pollici, un tavolo da biliardo extra lusso, consolle Nintendo e Playstation disseminate ovunque, non si è mai curato di cercarsi o avere un lavoro. I figli erano scarsamente nutriti e per nulla curati mentre le due donne, moglie e amante provvedevano a tutti i bisogni dell’uomo.

Viene davvero spontaneo chiedersi come poteva andare avanti tutto ciò, forse si poteva evitare la perdita di 6 vittime innocenti con controlli più accurati.

L’uomo non ha avuto una vita facile quando era bambino, a sua volta ha dovuto subire maltrattamenti, abusi e condizioni difficili, forse doveva essere a sua volta aiutato allora ma questo non giustifica la folle vita che ha condotto e il gesto che ha compiuto.

Fonte: http://www.dailymail.co.uk

Leggi anche

Seguici