Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Amici 12 il serale: la presentazione di Maria De Filippi

Maria De Filippi spiega in conferenza stampa come si svilupperà il serale di Amici edizione 2013

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

06 Aprile 2013

L’attesa per i molti fans del talent show più noto della tv è ormai finita: stasera il via alla prima puntata di “Amici di Maria De Filippi” edizione 2013.

La conduttrice ha spiegato la nuova formula attraverso una conferenza stampa, durante la quale ha dichiarato:

“Inizialmente dovevamo andare in diretta il 30 marzo e avevamo fissato gli ospiti, poi Publitalia ci ha chiesto di andare in onda il 6 aprile. Perciò abbiamo deciso di registrare. A questo aggiungiamo anche una motivazione tecnica. Quest’anno non c’è scaletta, tutto viene deciso da Emma Marrone e Miguel Bosé, quindi è tutto all’insegna della sorpresa, in diretta avremmo allungato tantissimo”.

Come in molti avranno infatti già appreso attraverso facebook, la puntata è già stata registrata lo scorso sabato. Ma, come chiesto in un’intervista effettuata da TvBlog.it, la differita può recare vantaggi o svantaggi al programma?

“Quando fai un programma registrato con 1600 persone in studio – ha affermato la De Filippi – sai che con Internet ormai si sa tutto. Io non penso che in questo caso sia un danno per il programma perché…. io sono una fanatica di alcune serie televisive, come Grey’s Anatomy: mi leggo su Internet le anticipazioni, però anche se so chi muore o chi rimane incinta poi me lo vado a vedere lo stesso perché c’è un valore nell’immagine e nell’espressione degli attori. Quindi io non vedo le anticipazioni come una minaccia.”

La conduttrice ha inoltre affermato che questa edizione sarà all’insegna dell’austerity e del risparmio, dati i tempi che corrono:

“Purtroppo non avremo i 42 elementi dell’orchestra di Peppe Vessicchio per motivi economici, ma ci sarà una band posta in fondo al palcoscenico. Non andremo a Verona per la finale perché costa troppo. Lo scorso anno è costato 750mila euro, per la maggior parte coperti dallo sponsor Tezenis”.

Anche il sistema di votazione ha subito un piccolo stravolgimento:

“Ho voluto dunque levare il televoto, anche perché per anni ho letto sui giornali molte critiche in proposito, era diventato come fumare una sigaretta, ogni volta dovevo dire tutte le cose negative che poteva comportare prima di lanciarlo, ho tentato di riequilibrarlo con la giuria di qualità e altri escamotage. In questo modo abbiamo tre giurati (Sabrina Ferilli, Gabry Ponte e Luca Argentero) che danno solo dei punteggi, il quarto che sarà a rotazione è per equilibrare le cose in caso di ex aequo. L’eliminazione è affidata ai professori che conoscono molto bene i ragazzi”.

Quello che non è mutato invece è lo scopo ultimo del talent, così come raccontato da Maria:

“La cosa importante quest’anno è non soltanto che Amici rappresenti un riferimento per i ragazzi che vogliono fare canto e ballo; oltre il 70% dei ragazzi che hanno partecipato a questo programma hanno poi trovato un impiego. Ma è motivo d’orgoglio per me quest’anno esserci. Lo dico con molta verità: è un anno particolare per tutti noi, vista la crisi; già esserci è tanto.”

Oltre alla possibilità lavorativa, al vincitore di categoria quest’anno verrà assegnato un premio di 50 mila euro, mentre 150 mila euro andranno al vincitore assoluto.

Leggi anche

Seguici