Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Donna somala abortisce e accusa il Sindaco di Palagano

Donna somala accusa il sindaco di averconcorso al suo aborto di fatto causato delle condizioni in cui era costretta a vivere

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

09 Aprile 2013

Modena. Querela per il sindaco di Palagano Fabio Braglia.

Il sindaco del paese modenese, in carica dal 2011 ed in testa ad una lista civica, è stato denunciato da una giovane profuga per un fatto accaduto qualche mese fa.

La donna, somala, era stata ospitata nel paesino appeninno lo scorso inverno dopo la richiesta di asilo. Aveva ricevuto un’abitazione ed era rimasta incinta. Nel gennaio di quest’anno però la donna aveva perso il bambino.

L’ avvocato che adesso assiste la giovane, Carlo Ugolini, ha commentato la denuncia del 12 gennaio sostenendo che la sua assistita ha abortito a causa delle condizioni nelle quali è stata costretta a vivere.

Il comune sembra infatti averle assegnato, a lei ed al marito, un’abitazione nella quale quest’inverno ha patito il freddo al punto da provocarle questo aborto.

Inoltre accusano il comune di non averli assistiti a sufficienza durante il periodo di gravidanza, per spostamenti e visite.

La procura di Modena ha aperto un fascicolo per accertare l’accaduto.

Il sindaco Braglia, chiamato in causa personalmente, si difende:

“Ho fatto di tutto per queste persone, li ho aiutati in tutti i modi, seguendoli personalmente e dando loro anche dei soldi miei. E ora mi trovo denunciato, sono amareggiato”

Leggi anche

Seguici