Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Centri vacanza per bambini disabili, Dynamo Camp

Dynamo Camp è un campo estivo, primo in Italia, completamente gratuito, per bambini e ragazzi con patologie oncologiche ed ematologiche

Licia

di Mamma Licia

16 Aprile 2013

Ci sono iniziative che meritano plausi e lodi, iniziative che vanno sostenute… Dynamo Camp è una di queste.

Dynamo Camp è il primo Camp di Terapia Ricreativa gratuito, presente in Italia, nato appositamente per ospitare per brevi periodi di vacanza e svago bambini e ragazzi (dai 6 ai 17 anni) affetti da patologie gravi e croniche, sia in terapia intensiva sia nel periodo di post ospedalizzazione.

Ad oggi le patologie ammesse al Camp sono patologie oncologiche, ematologiche croniche (talassemia, emofilia, anemia, drepanocitosi, piastrino+penie), neurologiche, metaboliche, sindromi rare, spina bifida, diabete.

Tutti i programmi organizzati al Camp sono pensati per i soli bambini e ragazzi non accompagnati, ma l’organizzazione offre anche programmi specifici rivolti all’intero nucleo familiare (genitori e fratelli sani) con l’obiettivo di offrire a tutta la famiglia che ha dovuto affrontare la delicata situazione della malattia un’esperienza di divertimento e di incontro. Dal 2012 sono anche stati inseriti programmi per i soli fratelli e sorelle sani di bambini malati con patologie oncoematologiche (Sibling Camp).

“A Dynamo Camp i ragazzi possono sviluppare le proprie capacità sperimentando numerose attività creative e sportive, a contatto con la splendida natura dell’oasi affiliata WWF in cui il Camp è inserito. Possono condividere momenti indimenticabili con tanti ragazzi che hanno vissuto esperienze simili alle loro senza sentirsi diversi: collaborando e divertendosi insieme traggono grande supporto l’uno dall’altro”.

Ecco come si svolge una giornata tipo al Camp:

7.45: Risveglio. Al mattino, per chi lo desidera, c’è l’opportunità di fare qualche lavoretto o qualche gioco per iniziare già la giornata con entusiasmo.

8.15: Pulizia delle casette. I ragazzi sono incoraggiati a rendersi responsabili dello spazio in cui vivono, quindi aiutano nella pulizia delle casette e riordinano le proprie cose.

9.00: Colazione.

9.45-12.30: Attività. Ogni giorno, in base all’età dei ragazzi, al meteo e al programma, ci sono tante proposte divertenti.

12.45: Pranzo. Tutti i partecipanti si ritrovano a mangiare insieme in una grande sala da pranzo, in cui ci sono sempre canzoni, animazione e sorprese.

13.45-15.15: Relax. Dopo pranzo i ragazzi ritornano alle casette dove possono scegliere se dormire un po’ o se svolgere attività più rilassanti, come leggere, scrivere, giocare con giochi da tavolo.

15.30-18.15: Attività. Il pomeriggio la giornata continua con tante altre attività e proposte.

19.00: Cena. Il pasto serale conclude le attività del pomeriggio: si ritorna in mensa dove non mancano canti e danze.

20.00: Programma serale. Cambia ogni giorno e prevede serate danzanti, piccoli campeggi, spettacoli teatrali o serate a premi

21.30: Ritorno alle casette e chiacchierata. Prima di andare a dormire i ragazzi trascorrono un po’ di tempo con gli animatori e gli altri 8 -9 ragazzi con cui vivono in casetta. È un bellissimo momento della giornata in cui i ragazzi possono chiacchierare in tranquillità, conoscersi meglio, scambiarsi opinioni, condividere emozioni ed esperienze spesso comuni, traendo grande forza l’uno dall’altro.

22.00: Luci spente. I ragazzi vanno a dormire per riposare e recuperare le energie in vista della nuova giornata.

All’interno del Camp è prevista anche l’assistenza medica: ci sono un’infermeria completamente attrezzata e medici ed infermieri professionisti che gestiscono direttamente le procedure di routine.

Dynamo Camp è stato inaugurato nel 2007, ospitando 60 bambini. Da allora il numero dei bambini è cresciuto sempre più: nel 2009 si è passati a 500, nel 2010 a 787. Nel 2011 si è arrivati a quasi 1000, insieme con i fratelli sani e i genitori ospitati nei programmi per le famiglie. Nel 2012 Dynamo Camp ha accolto gratuitamente 1350 persone.

Il Camp è situato nel cuore della Toscana, a Limestre, in provincia di Pistoia, in un’oasi affiliata WWF di oltre 900 ettari e fa parte degli Hole in the Wall Camps, nati dal sogno dell’attore Paul Newman, fondatore nel 1988 del primo camp negli Stati Uniti e che è stato da allora la forza promotrice di queste esperienze terapeutiche per bambini malati.

Dynamo Camp è anche: Radio Dynamo, Dynamo Art Factory, Oasi Dynamo, Dynamo Studios.

Dynamo Camp si sostiene esclu­si­va­mente gra­zie a dona­zioni e all’opera pre­ziosa dei 1.767 volon­tari.

Come sostenere Dynamo Camp:

  • Bonifico bancario a favore di: Associazione Dynamo Camp Onlus – Banca Prossima S.p.A. – Piazza Paolo Ferrari 10, 20121 – Milano IBAN IT73 E033 5901 6001 0000 0005 639
  • Versamento su c/c postale n. 80907116 a favore di Associazione Dynamo Camp Onlus
  • Assegno non trasferibile intestato ad Associazione Dynamo Camp Onlus
  • RID bancario (donazione regolare da c/c)
  • Donazione del 5 per mille, firmando nel riquadro indicato come “Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale” (il primo a sinistra nella scheda) e indicando nel riquadro il codice fiscale di Dynamo Camp Onlus, ovvero 900 402 404 76.

 

Basta un euro per regalare un pezzetto di felicità agli oltre 1.000 bambini affetti da patologie gravi e croniche che ogni anno si recano a Dynamo Camp.

www.dynamocamp.org

Questa è la testimonianza di Sofia, ospite di Linus a Radio Deejay. Linus collabora dal 2006 con Dynamo Camp.

Leggi anche

Seguici