Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Le Iene aggredito Luigi Pelazza, audio video

L’Inviato de Le Iene Luigi Pelazza è stato aggredito a Padova da 20 commercianti cinesi

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

19 Aprile 2013

Le iene aggressione  Giovedì 18 aprile Luigi Pelazza, inviato del programma di Italia Uno Le Iene, è stato aggredito assieme alla sua troupe da una ventina di cinesi mentre realizzava un servizio sui giocattoli venduti nel Centro Ingrosso Cina situato a Padova.

La notizia è stata resa nota da il Mattino di Padova che ha riportato non solo la dinamica dei fatti ma anche una prima testimonianza dell’inviato.

Ma procediamo con ordine!

Le iene aggressione  Circa un mese fa alcuni attori si erano recati al Centro per acquistare 10 giocattoli al fine di farli analizzare. Partendo dal presupposto che l’acquisto è avvenuto senza alcun rilascio di ricevuta fiscale, dopo l’analisi di laboratorio è emerso che 7 oggetti su 10 presentavano tracce di italati, sostanze chimiche ritenute nocive per la fertilità dei bambini.

In seguito a tali riscontri, Pelazza e la sua troupe, giovedì 18 aprile, sono ritornati presso il Centro Ingrosso Cina, situato in corso Stati Uniti a Padova, per chiedere spiegazioni e il ritiro dal mercato dei giocattoli tossici.

Purtroppo però l’accoglienza non è stata quella sperata.

Dopo un primo approccio apparentemente garbato, gli inviati di Italia Uno sono stati circondati da 20 cinesi che dapprima hanno sequestrato la telecamera distruggendola e poi hanno aggredito fisicamente gli ospiti poco graditi.

Le iene aggressione  “Sono entrato nel capannone dove avevamo preso i giocattoli e ho chiesto perché non li ritiravano dal mercato – ha raccontato Pelazza – Dopo aver ricevuto alcune risposte garbate, ci siamo ritrovati circondati da una ventina di cinesi sbucati dal nulla. Ce la siamo proprio vista brutta. Avevo paura che qualcuno sferrasse anche una coltellata. È stata impressionante la foga con cui venti persone si sono accanite contro noi tre. Ma soprattutto è incredibile come, appena cinque minuti dopo aver frantumato la telecamera, avevano già fatto sparire tutti i cocci. Attorno a noi c’era anche altra gente, cinesi e italiani, ma nessuno ha fatto nulla. Dispiace per gli 8mila euro di danni. Il collo mi fa male forse oggi vado al pronto soccorso”.

I carabinieri, intervenuti sul posto dopo esser stati allertati dalla troupe stessa, hanno provveduto identificare ed arrestare 4 aggressori, 3 uomini ed una donna, che ora dovranno rispondere di violenza privata e percosse.

Intanto Luigi Pelazza fa sapere, attraverso la sua pagina facebook, che stanno cercando di recuperare il materiale audio e video dell’aggressione affinchè il servizio completo possa andare in onda nella puntata di domenica 28 aprile 2013, servizio di cui viene fornita un’anteprima audio di 24 secondi. (Cliccare qui per ascoltarla).

Leggi anche

Seguici