Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Dermatite da pannolino, incubo per ogni bambino?

admin

di Redazione VitaDaMamma

07 Maggio 2013

La dermatite da pannolino, è un problema piuttosto diffuso che è presente in circa la metà dei piccoli con un’età compresa fra i quattro e i quindici mesi. La dermatite da pannolino è una reazione della cute legata all’umidità dell’urina; infatti, la pelle del neonato è particolarmente delicata e, il contatto prolungato con le feci e con il tessuto bagnato del pannolino, causano la comparsa di zone arrossate ed infiammate. Fra i motivi che scatenano questo arrossamento anche l’innalzarsi delle temperature che determinano un aumento dell’umidità con conseguente macerazione della cute.

La dermatite si manifesta, in linea di massima, sui glutei, nell’interno cosce, sui genitali e sull’inguine cioè proprio in quelle parti che sono a diretto contatto con il panno.

I pannolini di ultima generazione, grazie ad una ricerca sempre più avanzata, sono riusciti a risolvere, almeno in parte, il problema dell’umidità ma, questo non impedisce che la maggioranza dei neonati sia afflitto da questa fastidiosa patologia.

Per prevenire la dermatite da pannolino, è necessario rispettare alcune regole igieniche di base come per esempio lavare il piccolo ad ogni cambio; il consiglio è quello di ricorrere all’utilizzo di acqua tiepida e saponi privi di profumo che potrebbero irritare ulteriormente la cute.

Dopo il lavaggio, è bene asciugare con molta cura utilizzando degli asciugamani puliti e morbidi; inoltre, non bisogna strofinare ma semplicemente tamponare con delicatezza. Se è possibile, dopo aver lavato ed asciugato il neonato, è bene tenerlo nudo per qualche tempo, coprendolo con teli di cotone morbido o di spugna. Inoltre, per qualche tempo, è bene anche evitare l’impiego delle salviette umide.

Per favorire la traspirazione il pannolino non deve essere mai troppo stretto e non bisogna applicare farmaci come creme o pomate che devono essere prescritto soltanto dal medico. Invece, è possibile provare le creme a base di zinco che si rivelano utili per combattere e lenire il rossore. Se dopo qualche giorno, la dermatite non tende a regredire, è importante avvisare il medico e sottoporre il piccolo ad una visita.

In presenza di dermatite da pannolino, è possibile che il medico decida di somministrare dei disinfettanti o, in caso di micosi, degli antimicotici.

In alcuni casi, la dermatosi si trasforma in una candidosi o in altre infezioni che devono essere curate in base a quanto prescritto dal pediatra.

Leggi anche

Seguici