Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Nuovi rimedi contro la calvizie: iniezioni di plasma

Rimedi contro la calvizie - Lo studio condotto dall’International Hair Research Foundation (IHRF) di Milano ha evidenziato come le iniezioni di plasma contrastino alcune forme di alopecia

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

08 Maggio 2013

Nuovi rimedi contro la calvizie: iniezioni di plasma Ricordate la pubblicità di Dracula che entra in farmacia per un problema alle gengive?

Bene, più che alla bocca i vampiri sembrano molto utili alla testa.

La notizia è originale ma ha un fondamento tutto scientifico.

Il professore Fabio Rinaldi, dermatologo dell’International Hair Research Foundation (IHRF) di Milano, insieme a un team dell’Università di Brescia e dell’Hebrew University Medical Center di Gerusalemme, ha messo a punto una tecnica basata su iniezioni di plasma contro alcune forme di alopecia.

Sembra infatti che cicli di tre iniezioni di plasma in 3 mesi possano curare l’alopecia areata. La tecnica aveva già avuto successo per il ringiovanimento della pelle di mani e viso.

Il British Journal of Dermatology riporta i risultati della ricerca.

Il trattamento è stato effettuato su 45 pazienti affetti da alopecia, i quali sono stati divisi in tre gruppi e sottoposti alle iniezioni su metà testa.

Il trattamento e il monitoraggio è durato un anno intero, durante il quale si è analizzato ricrescita, effetti indesiderati come prurito e bruciore, e proliferazione cellulare dovuta alle iniezioni. Si è provato così che il plasma, arricchito di piastrine riesce ad aumentare la ricrescita dei capelli, molto di più che altri trattamenti a base di steroidi.

Il Professor Rinaldi ha anche aggiunto: “La scoperta non apre nuove speranze solo per chi soffre di alopecia areata, ma anche per chi ha problemi di calvizie di diversa origine. Crediamo che possa aiutare a far ricrescere i capelli alle persone che soffrono di alopecia androgenetica (la classica calvizie maschile)”.

Rinaldi conclude sostenendo che potrebbe essere un’alternativa al trapianto di capelli.

Leggi anche

Seguici