Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Jonny, il bambino autistico salvato da un cane trovato per strada

Bambino americano "guarito" dall'autismo grazie ad un cane trovatello

Federica Federico

di Federica Federico

10 Maggio 2013

Jonny, il bambino autistico salvato da un cane trovato per stradaL’autismo è la malattia dell’isolamento, dei silenzi e della “non comunicazione”. I bambini autistici si auto-proteggono dal mondo che li spaventa chiudendosi in se stessi rifiutando di innescare meccanismi di scambio con la realtà che li circonda e “rimanendo in silenzio”. L’autistico è un bambino profondamente sensibile, intelligente, dotato di ogni potenzialità cognitiva e motoria ma è un bambino che necessita di un “ponte di comunicazione con il mondo”.

Jonny Hickey  è un bambino autistico come tantissimi altri ma la sua storia è unica ed inusuale: questo bimbo americano sta commuovendo il mondo perché ha trovato uno speciale ponte di comunicazione con la realtà ed oggi ha perso quasi completamente i caratteri propri dell’autismo, Jonny adesso è un simpatico chiacchierone!

Il miracolo della “guarigione di Jonny” si è compiuto grazie a Xena, un cane abbandonato alla tenera età di 4mesi ma già maltrattato, denutrito e probabilmente reduce da una lunga reclusione in gabbia.

Jonny, il bambino autistico salvato da un cane trovato per stradaXena fu miracolosamente salvata da una associazione animalista. L’associazione l’ha letteralmente sottratta ad una morte certa; infatti, al momento del ritrovamento, come ricordano le strazianti foto del cane, Xena aveva bisogno di molte cure e quindi aveva bisogno anche di molto sostegno economico. Fu per questo che gli attivisti animalisti aprirono una pagina facebook per aiutare quel cane sfortunato, sfortunato ma talmente combattivo da venire soprannominato “il cane guerriero”.

La mamma di Jonny incontrò Xena proprio in rete, venne a conoscenza della commovente storia del “cane guerriero” su Facebook.

Mi sono innamorata della cucciola su Internet”, ha dichiarato la donna e da questo “innamoramento virtuale” è partito il suo interessamento, il suo sostegno e la sua attenzione verso il cane e la sua guarigione. Così, in occasione di una raccolta fondi, portò Jonny con sé presso l’associazione che si  prendeva cura di Xena. Allora la mamma di Jonny non immaginava neanche che quel cane sarebbe stato il suo cane e che avrebbe restituito il sorriso a suo figlio.

https://www.facebook.com/pages/Vita-da-Mamma/123553327675696?ref=hl

Non appena Jonny arrivò nella sede dell’associazione, Xena gli corse incontro e diversamente dal solito il bambino non “rifiutò il contatto col mondo” ma si lasciò coinvolgere dall’amore di quel cane straordinario.

La famiglia naturalmente adottò subito Xena; i genitori raccontano che durante  tutto il viaggio di ritorno il cane ed il bambino rimasero Jonny, il bambino autistico salvato da un cane trovato per stradaabbracciati. Da allora ad oggi continuano a viaggiare l’uno accanto all’altro, lo fanno in auto e nella vita perché il loro è stato amore a prima vista!

Da quando Xena è entrata nella vita di Jonny il guscio in cui il bimbo si era rintanato si è progressivamente sgretolato ed ora il piccolo si è aperto alla vita ed al mondo, parla, sorride, gioca e interagisce.

È stato girato un video per promuovere la giornata mondiale della Consapevolezza sull’Autismo ed il piccolo Jonny è stato scelto come testimonial, il bambino ha commosso tutti con queste semplici parole: “Mi chiamo Jonny e questa è la mia cucciola, Xena. La mia Xena si è fatta davvero molto male. Per colpa di alcune persone non molto buone. E io ho l’autismo. Quindi penso  che siamo la coppia perfetta per diffondere il messaggio di essere buoni con gli animali e gentili con i bambini come me.”

Diffondi anche tu il messaggio di Jonny, porta questo articolo sulla tua bacheca e con esso porta la speranza di un bambino che ha imparato ad amare e a non aver paura del mondo grazie all’aiuto speciale di un cane!

Leggi anche

Seguici