Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Fasciare i neonati: i benefici della fasciatura con le Mussoline di cotone

Federica Federico

di Federica Federico

26 Novembre 2010

Poco prima della nascita di mia figlia la nonna, preoccupata per il freddo – il parto avvenne in un febbraio rigido -, mi regalò una sottile e calda copertina per avvolgere la bimba.

<<Fasciare la piccola?>> pensai tra me e me. In vero l’idea mi lasciava perplessa, mi indicava una pratica lontana e inconsueta,  mi pareva una memoria del passato ed un antico uso. Apparecchiai la copertina e la misi nella valigia già pronta per accompagnarmi all’ospedale. Sinceramente non intendevo affatto usarla per “fasciare la mia bimba”, mi piaceva e pensavo di poggiarla sulla principessina mentre la allattavo o la tenevo in braccio.

Qualche ora prima della nascita una gentilissima ostetrica si premurò di portare al punto cambio del nido l’occorrente per vestire la mia piccina, vide la copertina della nonna e la volle, io lasciai che la portasse con sé senza interrogarmi sulla natura della sua richiesta. In verità non ero in condizione di riflettere lucidamente su nulla, troppe emozioni mi coinvolgevano: la mia bimba stava per venire alla luce!

E la  mia stellina arrivò, qualche ora più tardi, dopo un parto operatorio ma felicemente riuscito. Quando la portarono in camera pareva avvolta in una nuvoletta rosa, dalla trapuntina di fiocchi e merletti veniva fuori solo il visino tondo e sereno.
A spingere la culletta c’era la stessa ostetrica che mi aveva accompagnata dalla mattina, proprio quella che aveva preso in consegna i vestitini della piccola.
<<Proviamo ad allattarla? Te la senti?>> Mi disse. Le risposi con entusiasmo, non aspettavo altro. Scoperto il seno, l’ostetrica scoprì la piccola per affidarmela …  … era fasciata nella copertina! Il mio stupore fu visibile.

L’ostetrica, dopo essersi complimentata con la nonna, mi spiegò la dolcezza della fasciatura:
Una fasciatura che avvolga amorevolmente il bambino riproduce l’abbraccio materno, favorisce il buon sonno, tiene caldo il piccolo e lo rassicura.
In effetti mia figlia era tranquillissima.

Una volta tornata a casa, mentre la piccina continuava a dormire avvolta nella sua copertina, raccolsi alcune informazioni sulle fasce ed ecco cosa scoprì:
studi medico pediatrici dimostrano – come attesta una ricerca del 2002, pubblicata nel Giornale Medico di Pediatria -che i bambini  fasciati dormono meglio. La fasciatura impedisce i risvegli determinati durante la notte dai movimenti spontanei (così detti movimenti di riflesso).
È dello stesso anno la notizia, pubblicata  dal Giornale di Fisiologia Applicata, che i neonati dormendo fasciati restano in una fase REM (che rappresenta il sonno più ristoratore e profondo) più a lungo di quelli che non vengono fasciati.
Oggi scopro anche che evidenze sempre più numerose stanno dimostrando che ogni anno la pratica della fasciatura può indirettamente prevenire la sindrome di morte improvvisa del lattante.

Insomma questa antichissima pratica, questa carezza gentile che avvolge e accudisce i piccoli non è una metodologia da accantonare e superare, piuttosto rappresenta una dolce cura per il bimbo.

Mi sono chiesta quale fosse la migliore fasciatura possibile. Le mie ricerche mi hanno condotto alla “Mussolina di Cotone”, un materiale del tutto naturale, leggero, traspirante e capace di mantenere il piccolo ad una temperatura ottimale senza surriscaldarlo.
La naturalezza delle fibre assicura fasciature ottimali.
Se vi state chiedendo dove trovare le “Mussoline di Cotone” visitate il sito:

http://www.naturabioallegra.it/
Confidate nelle Mussoline e nella fasciatura, avvolgete d’amore il vostro piccolo.

Scegli la mussolina per il tuo bambino o fai un regalo originale ad un’amica che è appena diventata mamma!

http://www.naturabioallegra.it/index.php/bimbo-e-mamma/biancheria-organica.html

Leggi anche

Seguici