Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Artrite Reumatoide Giovanile nei bambini, l’importanza della diagnosi precoce

Artrite Idiopatica Giovanile o Artrite Reumatoide Giovanile nei bambini - diagnosi precoce salva la vita o migliora sensibilmente le condizioni di sopravvivenza dei piccoli malati.

Federica Federico

di Federica Federico

14 Maggio 2013

ARG BAMBINO MALATTIAL’Artrite Reumatoide Giovanile, ARG, (più correttamente detta anche Artrite Idiopatica Giovanile, ed in passato chiamata Artrite Cronica) è una malattia infiammatoria e cronica che inibisce il corretto sviluppo delle articolazioni nel bambino e può correlarsi a patologie della vista.

L’ARG è una patologia che si manifesta in età pediatrica, quindi colpisce i bambini nell’arco della cosiddetta età evolutiva (esordisce, per definizione, prima dei 16 anni ma tal volta può manifestarsi anche prima dell’anno di vita); provoca dolori ed infiammazione alle articolazioni, compromette le capacità di movimento dei piccoli e se non diagnosticata e curata in tempo pregiudica un corretto sviluppo articolare col rischio divenire altamente invalidante; facilmente l’ARG determina complicazioni infiammatorie anche a livello oculistico (una complicanza dell’ARG è infatti rappresentata dall’uveite, insidiosa infiammazione oculare).

L’Artrite Reumatoide Giovanile non è una malattia sempre semplice da diagnosticare, i primi sintomi della patologia assomigliano molto ai postumi di un’intensa attività fisica o sportiva: le prime ARG BAMBINO MALATTIAmanifestazioni dell’ARG sono i dolori articolari e articolazioni arrossate, raramente si riesce anche solo a sospettare che dietro questi iniziali disturbi si celi una così grave patologia.

Ma l’ARG è una disfunzione cronica che non tarda a degenerare ed ai primi sintomi più blandi presto se ne accompagnano altri più evidenti, le articolazioni tendono ad apparire tumefatte oltre che arrossate, può comparire febbre, può manifestarsi anemia più o meno grave e le condizioni generali di salute possono apparire compromesse (il bimbo può risultare in un’evidente condizione di affaticamento e spossatezza).

L’ARG incide sul sistema articolare inibendone il corretto sviluppo, la malattia può colpire qualsiasi articolazione e il numero delle articolazioni colpite è variabile, l’ Artrite Reumatoide Giovanile riesce a pregiudicare una o moltissime articolazioni a seconda della estensione e quindi della gravità della patologia.

Più precoce è la diagnosi prima e più efficacemente si può sperare di arginare ARG BAMBINO MALATTIAl’avanzamento della malattia. Ogni “passo in avanti” compiuto dalla malattia determina un danno in più sulla mobilità e sullo sviluppo articolare del bambino (inutile aggiungere che maggiori sono i danni articolari più difficile sarà il recupero del bambino), in questo senso è il carattere cronico ed invalidante di questa patologia a pretendere una diagnosi quanto più tempestiva possibile.

L’ARG non è una malattia rara (anche se è quasi sconosciuta alle madri), si stima che colpisca 1 bambino ogni 1000 e si calcola che in Italia 10.000 bambini e adolescenti possano soffrire di Artrite Reumatoide Giovanile.

Sul sito ufficiale dell’Arg – Italia Onlus si legge:

“Sulla base del numero di articolazioni colpite all’esordio della malattia e della presenza o meno di febbre, si distinguono differenti tipi di AIG: la forma con sintomi sistemici (febbre), la poliartrite e l’oligoartrite.”

L’oligoartrite è la forma di Artrite Reumatoide Giovanile più comune ma è anche la meno preoccupante e quella a cui i piccoli pazienti rispondono meglio guarendo più semplicemente e con più ampi margini di recupero fisico.

L’uveite è la malattia che più diffusamente accompagna l’ARG, si tratta di una patologia infiammatoria, considerata una vera è propria disfunzione correlata all’Artrite Reumatoide. Anche l’uveite genera infiammazione, in questa malattia il processo infiammatorio è a carico dell’occhio, si tratta infatti di un’infiammazione oculare che può colpire uno o entrambi gli occhi. L’uveite incide specificamente sull’uvea ovvero sulla membrana che abbraccia l’occhio e che serve ad apportare il sangue necessario per una corretta vascolarizzazione.

uveite BAMBINILa caratteristica principale dell’uveite è l’asintomaticità, questa affezione dell’occhio è latente non ha sintomi manifesti: l’occhio del piccolo paziente non si arrossa, non brucia, non lacrima, il bambino non lamenta dolore né disturbi eclatanti della vista. Ciò significa che la malattia può procedere indisturbata sino alla sua esplosione palese che avviene già quando la vista già è compromessa.

Per fermare l’uveite, che in genere si manifesta già pochi mesi dopo l’ARG, è indispensabile monitorare la salute degli occhi dei piccoli pazienti ed è importante farlo con uno specifico strumento oculistico: la lampada a fessura (LAF), che consente di indagare l’interno dell’occhio per rintracciare eventuali segni di infiammazione.

Una uveite trascurata, non curata o tardivamente diagnosticata può determinare molti e gravi danni, dalla cataratta (opacizzazione del cristallino) alla cheratopatia a bandeletta (opacizzazione della cornea), sino al glaucoma (aumento della pressione all’interno dell’occhio) e nei casi più gravi l’uveite può portare alla perdita anche totale della vista.  È giusto chiarire che, malgrado i progressi scientifici e la sperimentazione conclusa con successo dei farmaci biologici, non esiste ancora una medicina capace di  “guarire” l’uveite.

L’Artrite Reumatoide Giovanile è una malattia complessa che anche nella cura pretende una azione cosiddetta multidisciplinare operata con la collaborazione tra diversi specialisti: pediatra, reumatologo e oculista cooperano insieme.

La medicina ha fatto e fa molto per i bambini affetti da ARG, tuttavia le cure per essere efficaci debbono essere tempestive e perciò molto conta la  sensibilizzazione e la diffusione della conoscenza della malattia. La comprensione di questa patologia della pericolosità sua e dell’uveite sono fondamentali, la “cultura” e la “conoscenza” della patologia sono i presupposti della migliore prevenzione.

L’ARG Italia Onlus opera proprio con l’intento di sensibilizzare alla comprensione della malattia per poterla individuare e combattere quanto prima e quanto più efficacemente possibile.

Diffondere il messaggio dell’ARG significa aumentare la possibilità che una vita in più si salvi!

Leggi anche

Seguici