Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Lascia le bimbe sole per andare a messa: denunciata per abbandono di minore

Una mamma lascia le figlie sole in casa per andare a messa. Denunciata per abbandono di minore perde l'affido delle bambine

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

24 Maggio 2013

Varese. Rinviata a giudizio una donna di 40 anni per abbandono di minore.

Il fatto però ha un’evoluzione quanto mai singolare, avvenuto nel febbraio 2012.

La donna varesina è una devota fedele. Quella domenica di febbraio, come ogni domenica si reca in chiesa per la messa pomeridiana. La signora lascia le due figlie di otto e quattro anni  a casa, vista la giornata invernale, e vista anche la breve distanza che corre tra la casa e la chiesa. D’altronde il tempo della messa, e dopo un’ora sarebbe ritornata dalle bambine.

Il caso però ha giocato un brutto scherzo alla signora. A causa delle folate di vento le bambine, sole a casa, si spaventano, e tentano di chiamare la mamma col cellulare. Ma dal cellulare in quel momento possono solo essere effettuate chiamate d’emergenza e la bimba più grande, ovviamente poco pratica, invece di chiamare la mamma o il padre, dal quale la donna stava separandosi, chiama per errore il 112.

Ai carabinieri la bimba risponde dando ogni generalità, e le forze dell’ordine prontamente intervengono. La donna ignara dopo la messa torna a casa, e si ritrova a dover rispondere di abbandono. La signora tenta di minimizzare l’accaduto, sostenendo, da devota quale è, che la provvidenza avrebbe vegliato sulle piccole.

Ma questo non basta e d’ufficio scatta la denuncia penale, con seguente segnalazione al tribunale dei minori di Milano e indagine cognitiva sulle condizioni delle bimbe, abbandonate.

Da quel momento la donna riceve le visite di psicologi e assistenti sociali.

E c’è di più. Le bimbe vengono  affidate in esclusiva al padre e la mamma adesso può vederle solo in presenza della nonna, e sempre in sede di colloquio protetto.

Adesso, a settembre, dovrà essere sottoposta al giudizio del tribunale di Varese.

Leggi anche

Seguici