Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Rissa tra mamme a scuola, ecco come è finita la festa di fine anno dei bambini

Zuffa in una scuola elementare di Milano

Licia

di Mamma Licia

03 Giugno 2013

Ogni anno, a conclusione dell’anno scolastico, è consuetudine organizzare nelle scuole una festa di fine corso, alla quale partecipano i genitori degli alunni, che si riuniscono anche per salutarsi e ringraziare le maestre per il lavoro svolto.

Un’occasione piacevole per trascorrere qualche ora insieme e rinforzare, perché no, il senso di comunità tra alunni e famiglie.

Ma non sempre le buone intenzioni si traducono in pratica.

È quel che è successo a Milano, alla scuola primaria “S. Pertini” di via Thomas Mann, nella zona Bicocca. Martedì scorso, genitori, insegnanti ed alunni si sono riuniti per partecipare allo spettacolo teatrale organizzato dalla scuola, assistere alla premiazione degli studenti di quinta elementare e festeggiare la fine dell’anno scolastico con un party post recita. In serata, a conclusione della festa ufficiale, i bambini si sono dati ai giochi in cortile e qui la festa si è trasformata in una rissa.

Come racconta il quotidiano Il Giorno: «Ad un certo punto è scoppiata una zuffa e un ragazzino ha iniziato a prendere a calci un altro – ha raccontato un genitore – finché la madre di quello colpito non è intervenuta sgridando il bullo che si è messo a piangere. La madre del ragazzino rimproverato si è scaraventata sull’altra, alzando le mani. E in soccorso dell’aggredita è intervenuta un’amica che per tutta risposta si è presa una testata dalla mamma esagitata».

Avvertito il 118, la festa è stata sospesa e la vittima del colpo in testa è stata trasportata al Pronto Soccorso dell’Ospedale Fatebenefratelli, in codice giallo, per trauma cranico e dolore al collo.

L'ingresso della scuola elementare "S. Pertini" a Milano (foto Il Giorno)

Matteo Lancini, psicologo dell’adolescenza e docente all’Università Bicocca, ha così commentato l’accaduto: «Si è perso il senso di quella comunità pedagogica basata sull’alleanza tra i genitori, che permetteva una gestione condivisa delle situazioni di crisi. Oggi i genitori tendono a difendere il proprio “cucciolo” individualisticamente e non sempre con mezzi educativi».

Leggi anche

Seguici