Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Papà denunciato: ha dato al figlio un nome assurdo

Heath Campbell, americano di 40 si è presentato in tribunale in uniforme nazista e baffetti alla Hitler

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

13 Giugno 2013

papà denunciato nome

Heath Campbell è entrato lo scorso 3 giugno in uniforme nazista in tribunale.

L’uomo non è un generale delle SS sopravvissuto alla seconda guerra mondiale ancora in attesa di giudizio.

Ha 40 anni, è del New Jersey (USA), e si è recato presso la corte della sua città per avere l’autorizzazione da parte del giudice a potere vedere i suoi figli, il cui ultimo nato, di appena due anni, è stato affidato ai servizi sociali subito dopo la nascita.

In alta uniforme, con tanto di baffetti alla Hitler, Campbell, si è presentato davanti alla corte, la stessa corte che gli aveva tolto i figli nel 2010 dopo che lui era stato accusato di violenza domestica.

A seguito del divorzio tra Campbell e la moglie Deborah, i giudici avevano inoltre deciso di non affidare a nessuno dei genitori i quattro figli della coppia.

E lui ha sempre sostenuto che i figli non erano stati dati a lui  a causa dei loro nomi. Per la precisione, i figli di Heath Campbell si chiamano: Henrich – Adolf Hitler, 7 anni, JoyceLynn Aryan Nation, 6, e 5 anni Honzlynn Jeannie e l’ultimo di 2 anni, Heinrich Hons.

Apapà denunciato: ha dato al figlio un nome assurdo detta del papà avrebbe chiamato così i suoi figli non per ispirazioni naziste ma soltanto perché poteva essere certo che soltanto loro li avrebbero avuti.

Fatto sta però che Campbell fondò nel 2012 un associazione dal nome “Ordine di Hitler”, ed era già noto alla stampa americana quando nel 2008 un pasticciere si rifiutò di preparare una torta che aveva commissionato Campbell, con la scritta “Buon compleanno Adolf Hitler”.

Campbell, prima di sedersi in aula aveva sostenuto: “Se sono buoni giudici mi guarderanno dentro e non si fermeranno alle apparenze”.

Vedremo se in effetti i giudici si fermeranno alle apparenze…

Leggi anche

Seguici