Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

La mamma vampiro che ha paura per i suoi figli

Dichiara di bere sangue umano ma non vuole essere imitata dai figli

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

13 Giugno 2013

mamma vampiroJulia Caples, madre 45enne originaria di Wilkes Barre in Pennsylvania (USA), ha dichiarato al quotidiano britannico “The Sun” di bere sangue umano da oltre 30 anni.

Appassionata di vampirismo e tutto ciò che concerne tale “mondo”, Julia ha raccontato come il tutto ha avuto inizio, durante l’adolescenza, in occasione del suo primo bacio, durante la quale si è resa manifesta in lei la voglia e l’istinto di mordere il fidanzato:

“È stato il mio istinto naturale ed ho apprezzato il sapore. Non so spiegarlo ma ho sentito come uno stimolo  che non è mai andato via…. Inutile dire che lui non mi ha più voluta baciare”.

mamma vampiroLa donna è divenuta un’assidua bevitrice dopo aver sposato, nell’ottobre del 2000, l’attuale ex marito 49enne Donald. La cerimonia fu celebrata in perfetto stile vampiresco, con annessi i festeggiamenti che prevedevano che ognuno “sorseggiasse” il sangue dell’altro.

I novelli sposi hanno poi iniziato a frequentare club dove ci si poteva dedicare tranquillamente a tale cultura, bevendo il sangue altrui in compagnia di altri veneratori di tale culto.

Una passione condivisa fino alla nascita di loro figlio Alexi, oggi 11enne, evento in seguito al quale l’ex marito decise di smettere:

“Ho rinunciato io, così Julia non ha dovuto farlo. Abbiamo concordato che uno di noi avrebbe smesso in modo da potersi concentrare sull’essere genitore a tempo pieno. A Julia piace ancora bere, ma lei è anche una madre incredibile e i suoi figli vengono sempre al primo posto”.

Una “particolare” passione dunque che la porta a bere circa 2 litri di sangue umano al mese, fornitigli da dei donatori volontari che lei seleziona personalmente.

mamma vampiro

Julia Caples con un suo donatore Wesley Hendricks

“Quando mi nutro di sangue umano – ha raccontato Julia –  mi sento più forte e più sana. So che scientificamente non sono state trovate molte sostanze nutritive nel sangue, ma forse c’è qualche valore che non abbiamo ancora scoperto. Quando bevo regolarmente mi sento più bella. Sono sana, senza problemi di salute, e ho energia in abbondanza per tutto il tempo”.

Ma Julia è anche un genitore, un madre che non vuole assolutamente influenzare i propri figli, Alexi 11 anni e Ariel 24 anni, né spera che questi intraprendano tale pratica.

“In casa siamo pieni di bare e di strane bambole – ha dichiarato il figlio 11enne – Inizio a pensare che mia mamma sia un vampiro”.

mamma vampiro

Julia con il figlio Alexi e l'ex marito Donald

Ariel invece mostra preoccupazione per lo stato di salute di sua madre, intimorita dal fatto che si possa ammalare a causa del sangue infetto di qualche improvvisato donatore. Paura che la Caples comprende seppur specificando che i donatori vengono scelti in modo sicuro e adeguato:

“Per quanto abbia quest’abitudine, in genere voglio conoscere il donatore e vedere i suoi test per prevenire ogni contagio da malattie come l’Hiv”.

 

 

 

Leggi anche

Seguici