Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Festa in giardino

Come organizzare una festa all’aperto

Licia

di Mamma Licia

17 Giugno 2013

Con l’arrivo della bella stagione si moltiplicano le occasioni per organizzare un pranzo, una cena o una festa all’aperto.

Non occorre necessariamente possedere un grande spazio esterno o avere un giardino, per un party all’aperto è sufficiente anche un terrazzo, purché sia ben arredato con piante e fiori e sufficientemente spazioso per accogliere il numero previsto di invitati.

La festa

Innanzitutto scegliete il tipo di party che intendete organizzare ed il tono che volete dargli: un pranzo informale, una cena elegante, un brunch, una grigliata, un cocktail, una spaghettata, una pizzata, un buffet.

Da questa scelta dipenderà naturalmente l’orario della festa.

In base al numero dei vostri invitati, allo spazio a disposizione e al menu, decidete tra un pranzo/cena a tavola o un buffet (meno impegnativo). Quest’ultimo eliminerà il problema dell’ingombro dei tavoli, ma anche in questo caso dovrete comunque prevedere un posto a sedere per i vostri ospiti, un minimo di spazio vitale per poterli fare muovere comodamente e diversi piani di appoggio. Non dimenticate anche di calcolare lo spazio necessario per disporre le pietanze in modo ordinato e fruibile a tutti.

Nel decidere cosa cucinare pensate sempre ad un menu che possa andare bene per tutti, tenendo presente eventuali intolleranze alimentari e prevedendo anche piatti vegetariani, e adattatelo al tono del ricevimento.

Date la preferenza ai prodotti di stagione, a cibi leggeri e a piatti freddi (cous cous o insalata di pollo andranno benissimo) e abbondate nelle bevande, che terrete in fresco in contenitori del ghiaccio collocati in posizioni strategiche e non visibili.

L’organizzazione

Una buona organizzazione inizia sempre dalla lista degli invitati. Segue la compilazione del menu e la lista delle tovaglie, piatti, bicchieri, posate, piatti di portata e tutto ciò che è necessario per servire e consumare i cibi scelti.

Dopo aver deciso il menu, preparate con molto anticipo la lista della spesa, suddividendola in quattro parti:

  • le bevande, che dovranno comprendere bibite, acqua, vini, liquori;
  • generi alimentari non deperibili (scorte di pasta, riso, farina, sale, olio etc.);
  • cibi deperibili, necessari per la cottura di quelle pietanze che possono essere preparate con anticipo e conservate;
  • cibi freschi (pane, ghiaccio per tenere al fresco le bevande, fiori, se previsti, etc,).

Una settimana prima della festa, dedicatevi a riordinare il giardino o il terrazzo, pulendo gli arredi, prendendovi cura delle piante, tagliando il prato ed eliminando tutto ciò che ingombra e che non è necessario.

Apparecchiate con cura, scegliendo colori vivaci, estivi, e abbinate sempre il colore della tovaglia a quello dei piatti.

L’illuminazione

Giardino o terrazzo dovranno essere illuminati in modo tale da permettere agli ospiti di vedere quel che stanno mangiando.

La sera vanno bene anche le candele, ma che siano in numero sufficiente da consentire di distinguere cosa c’è nel piatto di portata e a patto che siano rinforzate da qualche luce di sostegno sapientemente piazzata in angoli strategici. Il colore delle candele deve essere in tono con l’apparecchiatura e le candele dovranno sempre essere inodori e nuove.

La musica

È un particolare non necessario, ma sicuramente molto gradito. La musica, come sottofondo e rigorosamente a basso volume, può dare alla vostra festa un’atmosfera più piacevole. Scegliete una musica rilassante e fate in modo che possa diffondersi su tutto lo spazio a disposizione, senza disturbare i vostri ospiti.

Attenti alle zanzare

Ospiti non graditi, ma purtroppo sempre presenti, sono le zanzare, le cui odiose punture possono rovinare una festa ben organizzata.

Per tenerle lontane dai vostri ospiti, spruzzate gli appositi prodotti antizanzare sugli arredi del giardino o del terrazzo e piazzate candele alla citronella in punti strategici.

 

Leggi anche

Seguici