Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Mani piedi bocca, come si cura

Non arreca danni, né porta complicazioni, ma è bene stare attenti se ad esserne colpiti sono un neonato o una donna incinta

Licia

di Mamma Licia

18 Giugno 2013

La “mani piedi bocca” (in inglese “hand, foot and mouth disease ”) è una malattia esantematica, meno nota rispetto a quelle classiche (varicella, rosolia, morbillo etc.).

L’esantema, cioè l’eruzione cutanea tipica di questa malattia, compare usualmente nelle mani, nei piedi e nella bocca, ma può anche comparire in altre parti del corpo, come il dorso di mani e piedi, le gambe, le braccia ed i glutei.

Il decorso della malattia è generalmente benigno, cioè la “mani piedi bocca” tende a guarire spontaneamente senza complicazioni e dura dai 3 ai 7 giorni.

È una malattia abbastanza frequente nei bambini di età compresa fra 1 e 5 anni, ed è causata solitamente dal virus Coxsackie A16, meno frequentemente da altri enterovirus. Si trasmette per via orale, attraverso colpi di tosse, starnuti o parlando, ed è più frequente nei mesi caldi. Dal momento del contagio trascorrono di norma da 3 a 6 giorni prima della comparsa dei sintomi.

La “mani piedi bocca” può colpire naturalmente anche i bambini più piccoli e gli adulti. Se ad essere infettato è un neonato bisogna subito consultare il pediatra o portare il piccolo in ospedale; se ad essere colpita da questa malattia è una donna incinta è necessario avvertire subito il ginecologo perché il virus potrebbe causare problemi al feto.

I sintomi

I primi segni della “mani piedi bocca” sono in genere:

  • febbre (38°-38,5°C)
  • inappetenza
  • sensazione di malessere e stanchezza
  • dolori addominali.

La malattia esordisce dopo 1-2 giorni con la comparsa delle caratteristiche macchioline rosse, inizialmente in bocca e sulla lingua, in seguito sulle mani, sui piedi e, a volte, anche sui glutei. Nei giorni successivi le macchie, di dimensioni variabili (da 4-8 mm a 2-10 mm), si trasformano in vescicole, ellittiche, di colore grigio, che successivamente si rompono provocando piccole ulcerazioni.

In genere queste vescicole non causano prurito né dolore, ad eccezione di quelle che spuntano in bocca, che possono creare difficoltà nel mangiare e causare dolore.

La cura

Per la “mani piedi bocca” non esiste una cura specifica.

In caso di febbre o malessere, e dietro consiglio del pediatra, si può somministrare paracetamolo ed applicare un rimedio locale per attenuare l’eventuale fastidio alla bocca. In generale è meglio evitare alimenti salati, piccanti e aciduli, e privilegiare cibi liquidi o semisolidi, possibilmente freddi. Bere molto per evitare la disidratazione e sciacquare accuratamente la bocca dopo ogni pasto.

Evitare di rompere le bollicine al fine di limitare la diffusione del virus.

Anche se la malattia è benigna e si risolve spontaneamente nel giro di 7-10 giorni, è sempre bene segnalarla al pediatra.

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo. Non devono quindi essere sostitutive di un parere medico.

Leggi anche

Seguici